Xiaomi presenta il suo primo pieghevole: ecco Mi Mix Fold!

Xiaomi presenta il suo primo pieghevole: ecco Mi Mix Fold!

Xiaomi ha finalmente tolto il velo al suo primo smartphone pieghevole, svelando quello che oramai era il segreto di pulcinella peggio custodito dell’industria: Mi Mix Fold!

Si tratta di uno smartphone conferme ai rumor circolati sul web nell’ultimo periodo: il display interno flessibile è da 8,01 pollici WQHD+ mentre quello esterno è da 6,52 pollici.

Il display interno vanta un aspect ratio di 4:3 con luminosità massima di 900 nits e complessiva di 600 nit, il suppoorto al Dolby Vision e l’HDR10+. I punti di forza nel display esterno invece sono rappresentati da una frequenza di aggiornamento di 90Hz con touch sampling rate di 180Hz.

Uno degli elementi più delicati nell’ambito della realizzazione di questi prodotti pieghevoli è sempre rappresentato dalla cerniera e proprio a questo proposito, Xiaomi ha adottato una soluzione che garantisce un tasso di resistenza molto alto e una grande affidabilità.

Il cuore del device è il processore Qualcomm Snapdragon 888, affiancato da una memoria RAM di tipo LPDDR6 da 3.200 MHz e memoria UFS 3.1. Ma non è tutto, l’azienda si è voluta assicurare le migliori performance senza puntare ai compromessi per il suo primo pieghevole, sviluppando un nuovo sistema di raffreddamento a farfalla, che garantisce una distribuzione uniforme del calore eccessivo e raffredda l’intero dispositivo migliorando la capacità di dissipazione del calore nelle situazioni in cui l’hardware viene messo a dura prova.

Altro punto di forza di Mi Mix Fold è però rappresentato dal suo comparto fotografico, che si avvale della presenza del chip Surge C1, il quale garantisce una migliore ottimizzazione degli scatti per rivaleggiare  con i device professionali.

Surge C1 rappresenta il nuovo processore proprietario sviluppato dall’azienda, si tratta di un ISP che ha alle spalle 2 anni di sviluppo ed è stato concepito proprio con l’obiettivo di migliorare notevolmente le performance fotografiche senza gravare sul SoC principale. Il SoC sfrutta un nuovo algoritmo che migliora gli scatti in condizioni di scarsa luminosità, rende più efficiente l’autofocus, migliora il bilanciamento del bianco e l’esposizione automatica.

Tutto questo è possibile anche grazie alla lenta liquida, una tecnologia che utilizza i principi dell’occhio umano e forma una struttura simile ad una lente, con un fluido trasparente avvolto in una pellicola. In questo modo è possibile modificare il raggio di curvatura della superficie sferica con precisione, per ottenere uno zoom ottico 3x, teleobiettivo a 30x ed una distanza minima di messa a fuoco fino a 3cm.

Sulla parte posteriore troviamo tre sensori principali:

  • 108 MegaPixel (Samsung HM2) con lenti 7P
  • 13 MegaPixel (ottiche da 123°)
  • 8 MegaPixel dedicata allo zoom

A chiudere il ricco assetto tecnologico troviamo una batteria da batteria da 5020 mAh con supporto alla ricarica turbo da 67W che consente di passare da 0 a 100% in soli 37 minuti, almeno a detta di Xiaomi.

Al momento Mi Mix Fold debutterà solo in Cina, in tre varianti: 12/256GB, 12/512GB e 16/512Gb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.