Twitter: il tasto “modifica” è entrato in fase di testing

Twitter sta finalmente testando il pulsante di “modifica”, uno strumento che si conferma da tempo la funzionalità più richiesta sul social network.

Come suggerisce il nome di questa funzione, consentirà alle persone di modificare il contenuto dei loro tweet mantenendo comunque un registro sulle versioni precedenti del tweet. Questo pulsante “Modifica Tweet” è attualmente in fase di test internamente, il che significa che non sarà immediatamente visibile a tutti gli utenti di Twitter, ma il test si estenderà presto.

La notizia di questa opzione per modificare i post è stata opportunamente twittata dallo stesso Twitter in cui si afferma “stiamo testando il pulsante di modifica”. Ad accompagnare quel tweet c’era un post sul blog sul sito dove si è discusso proprio delle richieste della community a questa funzione. Twitter ha affermato che questa è stata la “funzione più richiesta fino ad oggi” e sebbene sia in fase di test solo internamente in questo momento, gli abbonati Twitter Blue saranno il prossimo gruppo di utenti ad accedervi. Quel test avverrà in un singolo paese (Twitter non ha ancora detto quale) in modo che l’opzione possa essere tenuta sotto controllo per verificarne l’impatto su una cerchia ristretta.

Sebbene il pulsante di modifica sia effettivamente la funzionalità più richiesta per Twitter, è stata anche una di quelle di cui le persone sono state diffidenti a causa di un potenziale uso improprio. Data la prevalenza della politica, ma anche di altri casi quotidiani e delicati che spesso popolano Twitter, potrebbe permettere a determinati elementi di riscrivere il loro pensiero o addirittura i loro vecchi post per influenzare l’opinione pubblica quando si parla di vip e politica. La presenza di un registro che tiene conto delle varie modifiche potrebbe in ogni caso tenere i bada i “furbetti”.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa