Samsung Galaxy Note 9 fa la sua apparizione su GeekBench

Samsung Galaxy Note 9 fa la sua apparizione su GeekBench

Lo avevamo già confermato in precedenza su un altro articolo, oggi abbiamo invece le prove concrete. Samsung Galaxy Note 9 sarà un dispositivo che essenzialmente avrà la medesima base hardware di S9+. Le differenze dovrebbero riguardare più che altro la dimensione dello schermo ed il software, arricchito dal pacchetto S-Suite che permette di utilizzare il pennino in tutte le sue potenzialità.

Se avete ancora dubbi su quella che dovrebbe essere la base hardware del top gamma non resta che guardare quella che è la nuova scheda riassuntiva emersa su GeekBench. Sul noto applicativo è infatti emersa recentemente il possibile primo test tecnico del prodotto che ha svelato sia il tipo di processore, il quantitativo di memoria RAM e la versione software di Android.

Samsung Galaxy Note 9: Snapdragon 845, 6GB di RAM e Android Oreo 8.1

Note 9 test
Note 9 test

Il top gamma dovrebbe essere presentato il prossimo agosto. Il primo firmware è già in lavorazione e certamente qualche primissima unità di test se non ancora pronta arriverà a breve. Samsung però ha già in mente come realizzare il nuovo Galaxy Note 9. Come già segnalato in precedenza esteticamente si partirà da Galaxy S9+. Anche il comparto fotografico dovrebbe essere il medesimo a livello hardware.

Potrebbe invece cambiare qualcosa dal punto di vista del software che come ben saprete è capace di fare la differenza anche in maniera sostanziosa. Per il top gamma quindi processore Qualcomm Snapdragon 845 e 6GB di memoria RAM. Dai test effettuati Note 9 riesce a totalizzare 2190 punti in Single Core e 8806 punti in multi core. Si tratta di punteggi inferiori anche alla variante Exynos 9810 di S9. La base software poi è aggiornatissima. Troviamo infatti Android Oreo nella versione 8,1. Sicuramente nel corso delle prossime settimane arriverà tantissimo altro materiale. Per ora comunque il processore di iPhone X, l’Apple A11 Bionic, non è ancora riuscito a trovare un degno rivale.

Fonte | GeekBench