Samsung Galaxy A6 Plus certificato dalla TENAA: doppia fotocamera e display da 6 pollici

Samsung Galaxy A6 Plus certificato dalla TENAA: doppia fotocamera e display da 6 pollici

L’inedito Samsung Galaxy A6 Plus rappresenterà una valida alternativa economica ai più rinomati e quotati top di gamma Galaxy S9 e S9 Plus. Di concerto con la variante tradizionale, i nuovi smartphone Android di Samsung dovrebbero far presto il loro esordio sul mercato, anche in ragione della recentissima certificazione TENAA guadagnata proprio in queste ultime ore. Un passaggio evidentemente burocratico in vista della presentazione stampa ma che ci permette, nel caso di specie, di metter un definitivo punto esclamativo sulle caratteristiche dei nuovi esponenti della gamma Galaxy A di Samsung.

In primo luogo, Samsung Galaxy A6 Plus metterà in mostra una doppia fotocamera posteriore, ereditando di conseguenza una delle peculiarità di maggior pregio degli ultimi portabandiera della linea Galaxy S e Galaxy Note (rispettivamente Galaxy S9 Plus e Galaxy Note 8). Dalla breve relazione che campeggia all’interno del sito di certificazione governativa cinese emerge anche una bozza sostanziale di ambedue i sensori, caratterizzati da una risoluzione di 16 megapixel e lenti con apertura focale f/1.9 (primo modulo) e f/1.9 (secondo modulo). Dovremmo esser di fronte, almeno in linea teorica, allo stesso comparto fotografico di Galaxy J7 2017.

Altro dettaglio non affatto trascurabile è il display da 6 pollici con risoluzione Full HD+ (2220 x 1080 pixel), che mette subito in prima linea un’altra prerogativa tipica dello smartphone di fascia media di Samsung: il concetto cardine Infinity Display, in ossequio ad un pannello con rapporto di aspetto in 18.5 pollici che, forse, dovrebbe essere il medesimo incastonato sull’attuale (ma mai commercializzato ufficialmente in Italia) Galaxy A8 Plus 2018.

Ciò che differenzierà Samsung Galaxy A6 Plus dagli attuali Galaxy A8 è invece il design, che strizza più che altro l’occhio al Galaxy J7 2017 commercializzato durante il corso dell’estate precedente. In buona sostanza, la parte posteriore dello smartphone sarà realizzata completamente in metallo (e non invece col vetro) e le linee di antenna avranno una forma a mo’ di semicerchio. Un dettaglio che potrà piacere o non piacere, ma che a conti fatti rappresenta una esclusività quantomeno particolare rispetto alle classiche bande a mo’ di iPhone adottate da svariati produttori (in special modo di derivazione cinese).

FONTE: GizChina

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.