Redmi 8: una fascia bassa da record, Xiaomi festeggia i 19 milioni di unità vendute

Redmi 8: una fascia bassa da record, Xiaomi festeggia i 19 milioni di unità vendute

La famiglia degli smartphone Redmi 8 si può ufficialmente considerare un successo oltre le aspettative della stessa Xiaomi.

Questa serie di device, nati appositamente per assecondare gli utenti in cerca di smartphone di fascia bassa con prezzi abbordabili e solide prestazioni, ha infatti raggiunto l’atteso traguardo delle 19 milioni di unità vendute a livello globale.

La famiglia dei series 8 è composta da quattro device: Redmi 8, 8A, 8A Pro e 8A Dual.

Ognuno di essi ha proposto delle specifiche ben delineate per  assecondare le esigenze dei consumatori più disparati sulla piazza, andando difatti a diventare una gamma di smartphone molto attiva in un mercato di largo consumo.

I dati di vendita diffusi da Xiaomi arrivano quasi in concomitanza alla recente release di Redmi 9, lanciato sul mercato proprio in Europa lo scorso 18 giugno (in Italia arriverà il 29 giugno).

E’ giusto sottolineare che proprio nel mese di maggio Xiaomi aveva confermato che anche la famiglia dei Redmi Note 8 aveva registrato altrettanti numeri record durante il Q4 2019. Si parlava infatti di ben 10 milioni di unità durante i primi tre mesi di permanenza sul mercato, diventati poi ben 20 milioni al quinto mese.

Redmi Note 8 è stato sostanzialmente lo smartphone Android più venduto al mondo nell’ultimo quarto del 2019, battuto solo dalla famiglia degli iPhone di casa Apple.

Xiaomi Redmi 9

Il dispositivo si presenta con un design abbastanza fedele alla tradizione degli smartphone Redmi, con quattro fotocamere posteriori quad cam e un sensore delle impronti digitali incluso tra i due moduli.

Il sensore principale è composto da uno principale da 13 MP, un secondo di tipo ultrawide da 8 MP, una macro da 5 MP e un sensore ToF da 2 MP.

Dal punto di vista delle prestazioni hardware abbiamo un SoC MediaTek Helio G80 con GPU Mali-G52. Ad affiancare il processore troviamo due tagli di memoria RAM, da 3 o 4 GB di tipo LPDDR4x.

La memoria interna è da 32 o 64 GB, con la possibilità di espanderla via microSD. Buona anche l’autonomia, con una batteria da 5.020 mAh con supporto a Quick Charge 3.0 (18W). Nella confezione sarà incluso anche un caricatore da 10W.

Redmi 9 sarà disponibile in Europa in tre colorazioni: Carbon Gray, Sunset Purple e Ocean Green.

Come detto in apertura, la prima tappa sarà la Spagna, con la possibilità di preordinarlo dal 15 al 17 giugno per beneficiare di uno sconto speciale di 10 euro sul prezzo finale. E parlando proprio di prezzi, ecco quelli adottati da Xiaomi per la Spagna:

  • 149 euro per la versione con 3GB di RAM e 32 GB di storage
  • 179 euro per la versione con 4 GB di RAM e 64 GB di storage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.