Recensione Potensic U29, il drone tascabile adatto ai “novellini”

Recensione Potensic U29, il drone tascabile adatto ai “novellini”

L’oggetto dell’estate 2018? Senza ombra di dubbio il drone! Diciamo la verità, i droni sono forse i dispositivi più desiderati dell’ultimo periodo, non solo per la sua utilità, ma anche per la voglia di utilizzare qualcosa di diverso dal solito. Tale prodotto rappresenta la svolta per tutti i fotografi, ma non bisogna necessariamente essere professionisti per accaparrarsene uno e di conseguenza iniziare ad utilizzarlo. E allora quale periodo migliore della stagione estiva per effettuare l’acquisto, e sopratutto, quale drone migliore del Potensic U29 per iniziare l’avventura? Scopriamone insieme la qualità e le caratteristiche nella recensione completa.

Si parte come sempre dalla confezione e dal suo contenuto. Ovviamente, oltre al drone e al suo telecomando, sono presenti: la batteria ricaricabile, con relativo cavo per l’alimentazione, due eliche di scorta, un piccolo cacciavite, necessario per inserire le batterie nel telecomando e una clip, utile per avere lo smartphone sempre a portata di mano, ma approfondiremo l’utilità dell’applicazione correlata in un secondo momento. Sarebbe stata sicuramente gradita una piccola borsetta capace di rendere il trasporto più semplice, ma le dimensioni totali dell’oggetto sopperiscono a tale “problematica”. Non sono presenti in confezione le quattro pile che alimentano invece il telecomando.

confezione
confezione

Il Drone

Prima di iniziare ad analizzare il drone, è necessario aprire una piccola parentesi a favore del suo telecomando. Si tratta di un controller completamente assemblato con un materiale plastico abbastanza resistente in colorazione nera. Anteriormente troviamo i due joystick adibiti alla “guida” del dispositivo e il tasto di accensione spegnimento. Nella parte superiore invece incontriamo ulteriori quattro comandi, sulla destra quello di calibrazione e decollo/atterraggio e sulla sinistra quello di avvio registrazione e di scatto. Ricordiamo ancora una volta che per utilizzare tale controller è necessario possedere quattro pile di dimensione standard che NON sono comprese in confezione. E’ poi possibile collegare lo smartphone utilizzando l’apposita clip ed utilizzarlo come schermo LIVE per le riprese. Il telecomando è ovviamente necessario per la prima calibrazione ed eventualmente anche per tutte le successive. 

Eccoci arrivati ora al momento che tutti aspettavate. Il Potensic U29 si presenta come un drone “tascabile” a causa delle dimensioni ridotte, oltre alla sua capacità di ripiegarsi e snellire maggiormente il suo volume finale. In particolare stiamo parlando di dimensioni pari a 155x194x42.5mm per un peso di 98.9g, le sue eliche hanno un diametro che non supera i 66mm. Il materiale è anche in questo caso plastico, ma proprio come affermato nel caso del telecomando, l’assemblaggio è eccellente e non appare quindi come un dispositivo “chip”. Il design è classico, senza molte pretese, l’unica colorazione disponibile è quella nera, con il logo dell’azienda stampato sul corpo e un piccolissimo tasto di accensione posizionato sul lato sinistro. Nella zona inferiore delle eliche è possibile notare quattro LED (uno per ognuna), che si illuminano di rosso e di verde durante tutte le fasi di utilizzo, a partire dall’a prima accensione. La fotocamera ha un ampio obbiettivo grandangolare da 720P, in grado di catturare un panorama da 120 gradi. E’ quindi possibile ottenere immagini e video in alta definizione. Non manca poi un sistema di allarme integrato, capace di emettere un suono quando lo stesso drone si allontana troppo dalla nostra posizione.

Potensic U29 è pensato sopratutto per tutti quegli utenti che si accingono per la prima volta all’utilizzo di un dispositivo del genere. La modalità d’attesa infatti consente di mantenere la quota e la posizione del punto anche al coperto senza alcun timore. Come già accennato è inoltre disponibile un tasto di “auto-decollo” e “auto-atterraggio”, sicuramente molto utile per i principianti. Comoda sopratutto l’opzione headless che permette di pilotare il drone indipendentemente dalla posizione della testa, un’aggiunta sensaltro gradita sopratutto in casi di utilizzo particolari. Il drone riesce ad eseguire i comandi impartiti con molta precisione, e nonostante le minuscole dimensioni, non sembra avere difficoltà in condizioni di vento. Ovviamente parliamo di agenti atmosferici abbastanza moderati, in quanto l’oggetto è stato comunque testato in un periodo primaverile.

La qualità delle foto e dei video è abbastanza gradevole, sopratutto se rapportata al prezzo richiesto dall’azienda per l’acquisto. La batteria da 350MAH consente un’autonomia di circa 15 minuti, mentre la ricarica avviene in 60-70 minuti. Essendo comunque un drone relativamente economico mi vedo costretto ad accettare tali condizioni, anche perché l’ottimo raggio d’azione durante il volo raggiunge anche i 30 metri senza alcun problema. La stessa azienda invita gli adulti a seguire costantemente l’utilizzo da parte dei propri figli, che in ogni caso devono avere un’età superiore ai 14 anni.

L’applicazione

Ottima compagna di viaggio è l’applicazione Potenisc, scaricabile gratuitamente dagli store digitali di Google ed Apple. Grazie a tale applicativo è possibile vedere in tempo reale ciò che la telecamera sta inquadrando, oltre ad impartire comandi come se fosse un qualsiasi controller. Personalmente credo che per quanto riguarda la fase di pilotaggio sia molto più precisa utilizzando il telecomando in confezione, ma nel caso in cui si volesse lasciare quest’ultimo a casa, sarà comunque possibile divertirsi a filmare clip e scattare video. Ottima la possibilità di archiviare tutti i contenuti all’interno della memoria dello smartphone/tablet evitando quindi di acquistare una micro SD, comunque consigliata. Il LIVE streaming è reso possibile grazie ad un collegamento diretto con l’oggetto attraverso la tecnologia FPV RC che utilizza il Wi-fi come flusso di invio dati. Purtroppo la lingua è unicamente settata in inglese ma i comandi sono piuttosto semplici da capire ed impartire. Per poter utilizzare la suddetta applicazione è necessario possedere un dispositivo con sistema operativo iOS 8 o successivo oppure Android 2.2 o successivo.

Conclusioni 

Dopo aver analizzando tutte le caratteristiche e le funzionalità del drone Potensic U29, possiamo trarre le dovute conclusioni. Parto col dire che è stata la mia prima esperienza con un dispositivo del genere, ed ero piuttosto spaventato dalla difficoltà di utilizzo di cui avevo tanto sentito parlare. In realtà in questo caso non ho riscontrato molti ostacoli, probabilmente dovuto al fatto che l’azienda sia riuscita a sviluppare un prodotto davvero adatto a tutti, o forse perché sono un professionista nato (questione altamente improbabile). Ad ogni modo, se dovessi consigliarvi un drone dal quale partire, credo che andrei sul sicuro citato proprio il suddetto oggetto. Il suo prezzo si aggira infatti intorno ai 100 euro, che per un prodotto del genere, mi sembrano piuttosto accettabili. Potete acquistare Il drone pieghevole U29 di Potensic su Amazon attraverso il collegamento che trovate in basso.

Commenti Facebook

Pagella Recensione

Valutazione

Design

Costruzione e materiali

Qualità video

Semplicità d'uso

Conclusioni

4

Ripetersi ancora una volta potrebbe risultare superfluo, ma credo sia comunque necessario classificare il drone Potensic U29 per una determinata fascia di utenza, ovvero quella dei "novellini". Ci riferiamo ovviamente a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dei droni e il rapporto qualità/prezzo offerto dal suddetto prodotto non ha eguali. Assolutamente consigliato anche per la sua stabilità e facilità di configurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.