OnePlus 5T contro JerryRigEverything ed il test di resistenza

OnePlus 5T contro JerryRigEverything ed il test di resistenza

OnePlus 5T è l’ultimo top di gamma 2017 rilasciato alcuni giorni fa dalla società cinese di cui porta il logo sulla back cover posteriore. Il dispositivo porta con se le caratteristiche tecniche del modello presentato a giugno, ma un design completamente rinnovato per seguire le tendenze delle nuove generazioni.

Dopo una lunga presentazione, il nuovo OnePlus 5T è stato introdotto al grande pubblico con stile mostrando un ampio display da 6 pollici con rapporto di forma 18:9 ed un hardware in grado di dare filo da torcere ai migliori prodotti offerti dalla concorrenza.

Non poteva però saltare l’appuntamento con il banco di prova dello youtuber JerryRigEverything, infatti adesso il top di gamma cinese si ritrova ad affrontare il duro test di resistenza.

Test di resistenza del nuovo OnePlus 5T

Il test del bellissimo OnePlus 5T inizia con il consueto scratch test del display. Il pannello riesce a tenere testa alla concorrenza grazie al vetro Gorilla Glass 5 che riesce a proteggersi dai graffi fino al livello 6 della scala Mohs.

La doppia fotocamera frontale da 16 megapixel è fortunatamente dotata dello stesso tipo vetro, potrete quindi tenere senza problemi chiavi e monete in tasca. La griglia della capsula auricolare è costruita in metallo e, rispetto a quelle ricoperte in nylon su alcuni smartphone di fascia medio / bassa, non rischia di essere perforata con un oggetto appuntito.

La scocca posteriore costruita in alluminio anodizzato resiste tranquillamente ai graffi di chiavi e monete, il problema si presenta però in caso di graffi con oggetti taglienti o appuntiti (ma parliamo di situazioni utopiche).

Purtroppo il burn test non ha avuto dei buoni risultati, rispetto ai top di gamma 2017 prodotti dalla concorrenza, questo OnePlus 5T non è riuscito a resistere alla macchia nata dalla sollecitazione della fiamma. Tuttavia, si tratta di una rara situazione in cui potrebbe trovarsi un normale smartphone.

La prova di piegamento, invece, non è andata affatto male. Il telefono si flette leggermente se sottoposto ad una forte pressione, ma torna immediatamente dritto poco dopo.

Insomma, un dispositivo che sicuramente può camminare a testa alta al fianco dei dispositivi prodotti dalle altre società e nella stessa fascia di prezzo. Non ci resta che attendere il teardown OnePlus 5T per conoscerne lo stato interno ed il livello di riparabilità.

Potete trovare tutti i dettagli sul nuovo smartphone in questione all’interno della PAGINA DEDICATA.