Nessuna pace per Motorola Razr, slitta ancora la data di uscita

Nessuna pace per Motorola Razr, slitta ancora la data di uscita

Motorola Razr non sembra proprio trovar pace. Se nell’ultimo aggiornamento sembrava confermatissima l’uscita del primo pieghevole dell’azienda, ecco che slitta nuovamente la release sul mercato USA.

Inizialmente fissata per il 6 febbraio, adesso la consegna dello smartphone è slittata di altre due settimane, al 18 febbraio. La data è stata riportata direttamente nella pagina ufficiale del dispositivo, lasciando nuovamente gli utenti in balia di un posticipo ancora non del tutto chiaro.

L’ipotesi è che si tratti di un ritardo legato ai pochi pezzi disponibili per accontentare tutti i preordini accumulati nel corso di questi mesi, dato che si stanno accavallando anche in tutti gli altri paesi in cui sarebbe dovuto inizialmente arrivare, Italia inclusa.

In Italia lo smartphone sarà lanciato in esclusiva temporale da TIM, che già nei mesi scorsi aveva diramato dei comunicati stampa in cui si dava la possibilità di acquistarlo a rate con l’abbinamento di varie promozioni telefoniche.

Motorola Razr potrà essere acquistato sul sito ufficiale dell’operatore telefonico al prezzo modico di 1.599 euro. Gli utenti possono eventualmente scegliere anche la rateizzazione con 39 Euro per 30 mesi e un contributo iniziale di 299 euro.

All’apertura del dispositivo tutti i contenuti vengono trasferiti sul display primario, un pannello OLED da 6.2 pollici con risoluzione 2142 x 876 pixel caratterizzato da tecnologia Flex View e da un aspect ratio di 21:9. Abbiamo a corredo anche una piccola notch che ospita la fotocamera frontale da 5 MP e la griglia degli altoparlanti.

Sotto il display esterno è invece posizionata la fotocamera a singolo obiettivo da 16 megapixel caratterizzata da Night Vision. Sui bordi del Razr 2019 abbiamo i controlli fisici classici quali bilanciere del volume e pulsante di accensione e spegnimento. Sull’unica componente fissa, ripresa dal modello originale, è infine posizionato un sensore per le impronte digitali e una porta USB-C.

Per quanto riguarda le componenti interni, abbiamo un processore Qualcomm Snapdragon 710 octa-core con 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione. Il dispositivo, alimentato da Android 9, dispone anche di certificazione IP68 e una batteria da 2510 mAh con ricarica TurboPower da 15W.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.