Linkem assorbe Tiscali: nuovo operatore di rete fissa in arrivo

Il nuovo anno si apre all’insegna di una grande acquisizione nel panorama della rete fissa italiana: Linkem ha infatti avviato l’acquisizione di Tiscali con l’obiettivo di dar vita ad un quinto operatore di rete fissa, il primo nel panorama italiana che potrà contare sulla rete a banda larga e ultra larga.

La fusione, nel caso in cui dovesse entrare in vigore dopo l’autorizzazione del governo, si concluderà entro il primo semestre del nuovo anno. Linkem deterrà il 62% delle azioni Tiscali. Ad Amsicora il 3,7% del capitale sociale della “nuova” Tiscali, mentre al fondatore Soru andrà il 2,09%.

Qualora il quinto operatore diventasse realtà, potrà contare anche sulla presenza di una base pari al 19,4% di utenti.

Ecco un piccolo estratto del comunicato stampa:

La Fusione si inserisce nell’ambito di una più complessa e articolata operazione diretta ad integrare in un’unica realtà societaria e commerciale il Gruppo Tiscali e il ramo retail del Gruppo Linkem al fine di sviluppare sinergie, consolidare e rafforzare la posizione di mercato (l’“Operazione”). Ad esito dell’Operazione, Tiscali sarà il quinto operatore del mercato fisso e primo nel segmento degli accessi ultrabroadband nelle tecnologie FWA+FTTH – le più innovative e promettenti – con una quota di mercato complessiva pari al 19,4% (Fonte dati AGCOM), posizionata strategicamente per sfruttare al meglio le potenzialità delle tecnologie FTTH e 5G FWA.

Lo scopo dell’Operazione è quello di valorizzare le opportunità di mercato e di sviluppo connesse all’implementazione del PNRR grazie all’offerta di servizi fissi, mobili, 5G, cloud e smart city dedicati a famiglie, imprese e pubbliche amministrazioni.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa

h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }