La programmazione in modo semplice: i primi passi per muoversi in questo mondo digitale

La programmazione in modo semplice: i primi passi per muoversi in questo mondo digitale

Ogni dispositivo digitale, dagli smartphone, ai tablet, ai personal computer, funziona grazie a svariati programmi che gestiscono e garantiscono le varie funzionalità. Ma dietro questi strumenti alla portata di tutti, che permettono ogni giorno di collegare persone che si trovano a migliaia di chilometri di distanza o che permettono di guardare video, ascoltare musica, condividere foto, leggere libri, e tanto altro ancora, c’è un mondo nascosto, ben noto probabilmente solo a pochi. Una piccola, ma essenziale parte di questo meccanismo che permette ai diversi strumenti digitali di funzionare, è la programmazione: ogni applicazione, infatti, nasce proprio da un codice sorgente che contiene tutte le informazioni necessarie e le varie istruzioni, che servono per far svolgere una determinata azione al dispositivo che viene usato.

Come avvicinarsi a questo mondo?

Quello della programmazione potrebbe sembrare un ambiente ostico e destinato a poche persone competenti. Non bisogna però lasciarsi scoraggiare dalle apparenze: in realtà tutti possono imparare uno dei tanti linguaggi di programmazione che vengono utilizzati dai programmatori più esperti. Ci sono varie alternative per avvicinarsi a questo mondo: dai corsi online gratuiti, a quelli a pagamento, alle università, ai video su internet.

Corsi online

Esistono diverse piattaforme online che propongono corsi che si distinguono in base a:

  • durata: ci sono corsi intensivi che concentrano le lezioni nel giro di pochi mesi, ma anche corsi della durata di un anno;
  • livello di conoscenza: esistono corsi che partono da zero, ma anche altri per livelli più avanzati;
  • linguaggio di programmazione trattato: ci sono tantissimi linguaggi diversi, ognuno di questi ha delle caratteristiche che si adattano meglio a determinati ambiti;
  • modalità di insegnamento: lezioni frontali o in differita, video istruttivi, piattaforme interattive o dispense.

Sono numerose le proposte disponibili online, tra le quali spicca aulab, che propone un corso che parte dalle basi per poter poi approfondire gli aspetti più importanti per diventare un vero e proprio sviluppatore web, pronto ad essere inserito nel mondo del lavoro.

Possibilità lavorative

Dato che il mondo delle tecnologie è in continua espansione, ogni giorno nascono nuove figure professionali e la richiesta di persone competenti non accenna a rallentare. Una volta acquisite delle conoscenze base, le possibilità di lavoro sono tante: dal programmatore, allo sviluppatore, al web designer, e tanti altri.

Qualità necessarie

Cosa non deve mancare nel bagaglio di chi vuole iniziare a lavorare e guadagnare programmando? Sicuramente, la curiosità e la voglia di imparare sono delle caratteristiche irrinunciabili che una persona deve avere se vuole lavorare in questo ambito, perché i linguaggi di programmazione vengono continuamente aggiornati, e non bisogna rimanere indietro, per evitare di diventare obsoleti. Altra capacità fondamentale è quella di sapere trovare le soluzioni ai problemi che si possono incontrare, soprattutto ottimizzando tempi e risorse.

Perché imparare a programmare?

I linguaggi di programmazione hanno ognuno una sintassi e una struttura logica diverse. Imparare a programmare può aiutare a sviluppare un certo intuito, una certa abilità nel risolvere i problemi anche nella vita di tutti i giorni. Iniziare a pensare e ad agire come un programmatore, significa, ad esempio, suddividere un compito complicato, difficile e lungo, in diverse parti più piccole e più semplici da risolvere, ottimizzando tempi, risorse ed energie.

Avvicinarsi al mondo della programmazione, quindi, può aiutare a muoversi nel mondo del digitale, a capire come funzionano le diverse applicazioni e a pensare in modo critico e logico. Scoprire questo mondo è alla portata di tutti: su internet ci sono un sacco di informazioni a riguardo. L’unica cosa da fare è studiare, imparare e, se si vuole lavorare in questo campo, cercare tra le numerose opportunità quella che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.