La crisi dei componenti non ferma AMD: un trimestre 2021 da record

La crisi dei componenti non ferma AMD: un trimestre 2021 da record

Nonostante tutto il settore stia affrontando una crisi dovuta alla scarisità di chip e componenti per la produzione di hardware, AMD intanto si gode un trimestre 2021 all’insegna del successo e la crescita.

L’azienda ha diffuso i risultati finanziari del Q1 2021 e sono decisamente incredibili, da vero e proprio record se considera il periodo attuale che sta vivendo il mercato. Si parla infatti di un fatturato in crescita pari al 93% su base annuale e le previsioni potrebbero crescere ancora per tutta la durata dell’anno.

Il fatturato complessivo è di 3,45 miliardi di dollari,  quasi il doppio rispetto a quelli registrati nel trimestre del 2020, pari a 1,78 miliardi. L’utile operativo è stato del +274% mentre l’utile netto ha superarato i 550 milioni di dollari (+243%).

Il cavallo di battaglia di questi risultati è rappresentato dalla divisione Enterprise, Embedded and Semi-Custom che ha registrato ricavi dal valore di 1,35 miliardi, con una base annua schizzata alle stelle con +286%.

La divisione “Computing e Graphics“, quella che più di tutte al momento sta patendo la carenza di CPU e GPU, è riuscita comunque a raggiungere i 2,1 miliardi di dollari, con una crescita netta del 46% su base annua e del 7% rispetto a fine 2020. Il motore di queste vendite è dovuto ai processori Ryzen desktop e mobile, e le Radeon RX 6000, anche se le pecentuali non sono state rese note.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.