Kingdom Rush Vengeance: un Tower Defense pieno di demoni, eroi, bombe e microtransazioni

Kingdom Rush Vengeance: un Tower Defense pieno di demoni, eroi, bombe e microtransazioni

Ultimo nato della fortunata serie di giochi per Android sviluppati dai ragazzi di Ironhide Studios, Kingdom Rush Vengeance si propone di tornare a far divertire milioni di giocatori su PC e mobile con la formula tipica dei suoi predecessori. Come nei giochi di difesa online, anche qui il nostro obiettivo è quello di proteggere la nostra base da orde di mostri intenzionati a distruggerla.

Per farlo, avremo a disposizione un armamentario di torri, eroi e incantesimi, da piazzare strategicamente lungo le mappe di gioco per fermare l’avanzata dei nostri nemici a tutti i costi. Insomma, l’anima di Kingdom Rush Vengeance è quella di un tipico tower defense, ma con alcune novità e chicche stilistiche che hanno decretato il successo della serie.

Il quarto nato in casa Ironhide riprende l’estetica fumettosa dei capitoli precedenti. La mappa di gioco è enorme: 16 livelli che si snodano lungo 3 regni diversi. Se vi sembra poco, tenete conto che ciascun livello ha 3 modalità di gioco e 4 difficoltà progressive, per un totale di 192 livelli. Ad aiutarci nella nostra avventura contro le forze del male potremmo contare su 16 torri diverse, ognuna con le sue statistiche e le sua abilità particolari, oltre che schemi di attacco e funzioni uniche.

Come in ogni tower defense, anche qui la chiave per vincere è posizionare in maniera strategica le nostre strutture, tenendo conto del tipo di nemici che ci troveremo di fronte e del percorso. Ognuno dei 35 mostri del gioco, infatti, ha una debolezza unica, che dovremo saper sfruttare per riuscire a portare a casa la vittoria.

A fianco delle torri, potremmo controllare degli eroi (9 in tutto), ossia unità speciali che possono venire spostate a piacimento lungo la mappa e che diventano più forti acquisendo esperienza, in grado di scatenare delle potenti abilità. Completano il tutto gli artefatti, per ottenere dei potenziamenti passivi, e un albero delle abilità molto esteso, che consente di personalizzare il nostro arsenale a secondo dello stile di gioco che preferiamo.

Kingdom Rush Vengeance è a pagamento, anche se a prezzo modico, ed è disponibile per dispositivi Android e Apple. Come ogni gioco mobile che si rispetti, però, anche qui sono troverete le onnipresenti microtransazioni. Per comprare eroi, artefatti e altri vantaggi in game si può decidere di spendere delle gemme, acquisibili sia giocando (anche se lentamente) sia con denaro reale.

Alcuni eroi e torri, però, sono ottenibili unicamente pagando, e i prezzi medi sono più alti di quelli del gioco completo. Insomma, le microtransazioni sono tante, e costose, ma a conti fatti non inficiano l’esperienza del gioco. Investire denaro reale offre delle facilitazioni, è vero, ma trattandosi di un gioco single player non è un problema, ed è possibile completarlo anche senza spendere soldi.

La conseguenza ovvia, però, è che sbloccare tutte le torri e gli eroi senza pagare è impossibile: un vero peccato, dato che non si tratta comunque di un free-to-play.

Nonostante ciò, Kingdom Rush Vengeance è un gioco divertente e appassionante. Di sicuro uno dei migliori (se non il migliore) tower defense in circolazione, è un gioco perfetto anche per chi è alla ricerca di partite veloci ma con un buon livello di sfida, in cui utilizzare la strategia per riuscire vincitori.

Commenti Facebook