Galaxy Fold: sospesi i preordini negli USA

Galaxy Fold: sospesi i preordini negli USA

Il Samsung Galaxy Fold, il primo smartphone pieghevole dell’azienda coreana, ha attirato tantissimo l’attenzione dei consumatori.

A confermare il grandissimo interesse da parte del pubblico verso il pieghevole, è stata propria la chiusura dei preordini negli Stati Uniti, durata appena 24 ore.

II totale raggiunto è di 7125 preordini per la versione T-Mobile e 7460 preordini per il modello dedicato ai clienti AT&T. Samsung ha diffuso anche un messaggio per scusarsi con tutti i clienti, affermando di aver superato il limite massimo dei preordini.

Si tratta chiaramente di una mossa preventiva: si tratta  del primo smartphone pieghevole per l’azienda, ma anche un tipo di tecnologia inedita. Chiaro quindi che l’azienda abbia voluto puntare su una produzione più contenuta, complice anche i costi piuttosto elevati necessari alla produzione in massa di questo dispositivo.

Galaxy Fold è stato progettato per l’uso più intenso in ogni ambito di utilizzo e per tutto ciò richiede prestazioni avanzate. Dotato di un hardware potente, il Galaxy Fold è più che all’altezza del compito.

E’ dotato di un chipset AP di nuova generazione ad alta potenza e 12 GB di RAM con prestazioni simili a quelle dei PC. Il sofisticato sistema a doppia batteria è stato appositamente progettato per stare al passo con l’elevato utilizzo. Galaxy Fold è anche in grado di ricaricare se stesso e un secondo dispositivo contemporaneamente tramite Wireless PowerShare, mentre è collegato a un normale caricabatterie, in modo da poter lasciare il secondo caricatore a casa.

Fonte

Commenti Facebook