Come scegliere un e-book reader: una guida

Come scegliere un e-book reader: una guida

La rivoluzione digitale ha investito specialmente, soprattutto negli ultimi anni, anche il settore dell’editoria. Le modalità di fruizione dei prodotti editoriali, ed in particolare dei libri di testo (appartenenti a qualsiasi genere), sono notevolmente mutate nel segno di una progressiva, ed inesorabile, digitalizzazione. Questo processo fa leva per lo più sull’introduzione di appositi dispositivi per la lettura dei libri in formato digitale: gli e-book reader.

Differenza tra e-book reader e Kindle

Per quanto concerne gli e-book reader, comunemente indicati anche come e-reader, vi è una certa confusione rispetto alle analogie con altri dispositivi, in particolare i Kindle. In realtà, si tratta di device molto simili, almeno per ciò che riguarda le funzionalità di base.

Per meglio comprendere le rispettive prerogative dei due prodotti, è necessario anzitutto fare una premessa di base. La diffusione degli e-reader nasce dall’esigenza di rendere fruibili i libri di testo distribuiti in formato digitale; questi ultimi sono i cosiddetti “e-book” (volendo tradurre, “libro elettronico”). Il prodotto editoriale digitalizzato, quindi, non va confuso con il device che lo rende ‘leggibile’, ossia l’e-reader (letteralmente, “lettore di libri elettronici”).

Detto ciò, gli e-reader sono i dispositivi mediante i quali è possibile leggere e consultare gli e-book. La peculiarità di questi dispositivi è quella di riprodurre fedelmente l’esperienza di lettura su carta, in quanto il display non è retroilluminato (di conseguenza, è necessario disporre di una fonte di luce esterna), a differenza dei pc e dei tablet.

I Kindle non sono altro che e-reader; la sola differenza è che sono venduti direttamente da Amazon, in una sezione specifica della piattaforma (Kindle Store). I modelli “Paperwhite”, anche quelli di seconda generazione, sono assimilabili in tutto e per tutto agli e-reader commercializzati da altri brand attraverso i propri canali mentre i Fire hanno più funzionalità e per questo possono essere paragonati ai tablet.

Come scegliere l’e-reader ‘giusto’

Gli amanti della lettura avranno ormai una certa familiarità con gli e-book reader, anche perché in commercio vi è un’ampia disponibilità di modelli che si differenziano tra loro per le prerogative tecniche e le varie funzionalità. Ragion per cui, chi vuole approcciarsi per la prima volta a questo genere di device ha bisogno di quante più informazioni possibili, così da poter scegliere il modello in grado di soddisfare al meglio le proprie esigenze. A tale scopo, consultare un sito specializzato in recensioni di articoli tecnologici come Smartdomotica può risultare particolarmente utile.

Gli aspetti tecnici e funzionali da tenere in considerazione, infatti, sono diversi e vanno valutati correttamente per scegliere il prodotto ‘giusto’:

  • l’ampiezza del display; la maggior parte dei device è dotato di uno schermo di grandezza compresa tra 6’’ e 8’’;
  • le dimensioni complessive; esse dipendono essenzialmente da quanto è grande il display e vanno valutate in relazione alla praticità ed alla facilità di lettura;
  • PPI, ossia densità dei pixel; la maggior parte degli e-reader ha schermi con PPI pari a 300;
  • memoria; a tal riguardo, è necessario distinguere tra la memoria di archiviazione e la RAM. La prima costituisce lo spazio disponibile per ‘conservare’ gli e-book in una sorta di libreria digitale a portata di mano (i lettori più avidi propendono per una memoria più capiente): molti device sono disponibili anche in versioni da 32 GB. La RAM, invece, è la memoria utilizzata dal dispositivo per implementare le proprie funzioni; in genere è da 512 MB;
  • batteria e autonomia; in tal caso, è necessario controllare l’amperaggio. In genere, un e-reader può vantare un’autonomia che va dalle tre alle sei settimane;
  • funzionalità: tra quelle essenziali ci sono la regolazione della luminosità e della tonalità di luce;
  • formati supportati: poiché non tutti gli e-book sono distribuiti nello stesso formato, è bene accertarsi che il modello prescelto sia versatile da questo punto di vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.