Come inviare coupon e buoni sconto via SMS

Come inviare coupon e buoni sconto via SMS

Tra le numerose possibilità che offre uno strumento come l’SMS Marketing, troviamo quella dell’invio di coupon e buoni sconto.

Ovviamente, inviare SMS bulk con aziende come Ediscom, che possiede un’esperienza ultra ventennale nel settore, è fondamentale per evitare di cadere in errori magari banali ma che potrebbero compromettere la campagna pubblicitaria e farci sprecare il budget previsto.

Perché ciò non accada, grazie a questa nota realtà torinese cercheremo quindi di capire come inviare coupon e buoni sconto via SMS.

Coupon e buoni sconto: come inviarli efficacemente tramite SMS

Per prima cosa, per voi che state leggendo è importante sapere che le campagne di SMS Marketing sono tra le più utilizzate nel mobile marketing, in quanto efficaci e non troppo dispendiose per le tasche di colui che vuole investire in questo tipo di prodotto.

Al contrario di una campagna DEM (Direct Email Marketing), quindi dell’invio di mail pubblicitarie, l’invio di SMS permette di evitare tutta una serie di problematiche come, giusto per citarne una, il rischio di finire in una cartella spam. Chi utilizza questo tipo di strategia ha infatti la certezza completa che il messaggio arriverà a destinazione, ma non solo; un’altra sicurezza (che sfiora il 100%), riguarda la lettura dell’SMS da parte dell’utente.

Secondo le statistiche, infatti, più del 98% dei messaggi inviati vengono aperti, e quindi letti, dagli utenti.

Detto questo, entriamo ora nel dettaglio di coupon e buoni sconto via SMS e vediamo come fare per inviarli in modo corretto ed efficace.

Sicuramente, già di per sé il loro utilizzo è molto utile per convincere l’utente a compiere l’azione che desiderate, dall’acquisto al rilascio di dati personali, ma è comunque importante sapere che ne esistono due tipologie: i coupon formati da lettere e numeri, quindi alfanumerici, e i buoni sconto con codice a barre, che richiedono poi l’implementazione di una landing page, di cui ti spiegheremo a breve.

Questi coupon prevedono infatti la possibilità di usufruire di uno sconto, motivo per cui l’utente sarà certamente incentivato a realizzare l’acquisto o compiere qualsiasi azione da voi richiesta, che sarà poi l’obiettivo della campagna stessa.

Nello specifico, come andrà composto il messaggio?

Nel caso di un coupon alfanumerico, l’SMS andrà strutturato indicando sicuramente il brand (meglio subito all’inizio del testo) e, poi, il consiglio è di indicare subito la percentuale di sconto prevista. Anche inserire una leva temporale sarà certamente molto utile, dare quindi una data di inizio ma anche di fine promozione, in modo da convincere l’utente a compiere l’azione il prima possibile se non vuole perdere i vantaggi dell’offerta. Alla fine, andrà invece inserito il codice vero e proprio, che sarà quello da presentare in cassa se quella che si pubblicizza è un’attività fisica, mentre andrà digitato dal cliente nell’apposito spazio prima di effettuare l’acquisto nel caso di uno store online.

Per fare un esempio pratico che ti chiarisca meglio le idee, immagina di essere un negozio che vende scarpe e di voler promuovere la nuova collezione 2021. Potresti creare un codice come “SHOES21”, inserirlo nel testo dell’SMS e invitare l’utente a mostrare in cassa il messaggio col codice per poter usufruire dello sconto.

In caso di codice a barre, invece, questo andrà inserito all’interno di una landing page, o pagina di atterraggio, esterna, a cui arrivare tramite SMS. Nel testo del messaggio dovrai quindi invitare l’utente a cliccare sul link che inserirai sempre nell’SMS per poter aprire la landing, in cui troverà maggiori informazioni e dettagli sulla promozione e il codice a barre da portare con sé in negozio per poter usufruire dello sconto.

Non è tutto però, perché inserendo un form all’interno della landing page potrai anche richiedere la sua compilazione per poter utilizzare il coupon e, quindi, avere uno sconto sul prossimo acquisto. In questo modo, otterrai i dati dell’utente e avrai a disposizione i suoi contatti (lead generation), da utilizzare per contattarlo in seguito oppure inviargli mail o SMS che lo tengano aggiornato su promozioni e sconti.

Ora che ti abbiamo spiegato come inviare coupon e buoni sconto via SMS, non ti resta che contattare un’azienda come Ediscom, in grado di consigliarti nel modo migliore e permetterti di raggiungere gli obiettivi che vuoi raggiungere con un investimento contenuto del tuo budget.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.