ASUS Rog Phone 5 è confermato, arriva online il primo video

ASUS Rog Phone 5 è confermato, arriva online il primo video

Le indiscrezioni sull’arrivo del nuovo Rog Phone 5 di ASUS circolavano già da un po’ di tempo e finalmente hanno trovato un riscontro che è praticamente ufficiale.

A ridosso della conclusione del CES 2021, il produttore ha pubblicato sul proprio account Weibo una foto teaser per anticipare l’arrivo di un nuovo smartphone appartenente alla gamma dei Rog, da sempre ritenuta il top assoluto per quanto riguarda il gaming mobile.

A gettare poi benzina sul fuoco ci ha pensato un video apparso su YouTube, un classico hands-on che ci permette di osservare la parte posteriore e anteriore del nuovo smartphone. Dal punto di vista del design sembra evidente che ASUS non abbia voluto premere l’acceleratore sulla rivoluzione estetica, limitandosi a rimodellare quanto già fatto con Rog Phone 3, comprese le consuete cornici fin troppo pronunciate. Ed è proprio per questo motivo che vi invitiamo comunque a prendere con le pinze video di questo genere.

Al momento manca una data esatta in cui vedremo ufficialmente in azione questo nuovo Rog Phone 5 (pare che ASUS intenda saltare il 4 nella numerazione), nel frattempo però possiamo ripercorrere in questo articolo tutte le caratteristiche principali che sono emerse in questi ultimi mesi.

Già alla fine del 2020 si discuteva delle specifiche tecniche di Rog Phone 5, descritto come uno smartphone di svolta nell’ambito del gaming in mobilità, con un SoC Snapdragon 888 affiancato da una memoria RAM da 8GB.

Dovrebbe poi essere presenti due batterie distinte che permetteranno di raggiungere i 6000 mAh, con tanto di supporto alla ricarica rapida cablata 60 o a 65W.

La potenza sembra comunque essere al centro del nuovo smartphone, complice il nuovo SoC di casa Qualcomm, che promette veramente grandi prestazioni nella scena del gaming.

Il nuovo SoC infatti si colloca direttamente nella fascia top di gamma, con completo supporto alla rete 5G.

Dal punto di vista prestazionale abbiamo un grande incremento prestazionale del 25% per i core Kryo 680 e frequenze massime fino a 2.84GHz. Parliamo del processore più potente di sempre sul mercato, che getta le basi per la nuova generazione di device, con un Arm Cortex-X1 affiancato da tre Cortex-A78 con clock a 2,4Ghz e quattro Cortex-A55.

L’assetto messo in piedi dal produttore permette di risparmiare il 25% energetico complessivo e supporta anche il nuovo standard Quick Charge 5.0.

Il processore inoltre permette di accedere a delle performance da gaming inedite per un chip di Qualcomm: si parla infatti del supporto a titoli che offrono i 90fps, 120fps e addirittura 144fps in HDR a 10-bit e 4K.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.