Asus Rog Phone 3: tanti dettagli sul prossimo smartphone

Asus Rog Phone 3: tanti dettagli sul prossimo smartphone

L’ente di certificazione TENAA ha classificato Asus Rog Phone 3, il nuovo gaming phone dell’azienda, con tanto di foto che permettono di osservare finalmente alcuni lineamenti estetici del device.

Esteticamente il design riprende in tutto e per tutto il precedente modello, con una fotocamera da 13MP posizionata nella cornice superiore dello schermo.

Per quanto riguarda il display abbiamo uno schermo da 6,59″ con risoluzione FHD+ (2340 x 1080 pixel) di tipo AMOLED. Lo schermo inoltre dovrebbe supportare una frequenza elevata di refresh rate, che dovrebbe essere di 144Hz. Sotto al display è invece celato un sensore di impronte integrato sotto il display

Sul lato posteriore troviamo invece un terzetto di fotocamere, con quella principale che dovrebbe essere da 64 Megapixel.

Altre note, più legate alle specifiche sono emerse sul sito di AnTuTu e confermano quanto già rumoreggiato da tempo: a bordo del device troverà spazio un SoC Snapdragon 865 con una CPU octa-core con frequenza di clock del core primario fino a 3,09GHz.

A bordo del device ci sarà una batteria da 6.000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 30W. Rog Phone 3 sarà inoltre pienamente compatibile con le reti 5G.

AnTuTu conferma che saranno disponibili i modelli con 8, 12 e 16GB di RAM e 128, 256 e 512GBdi memoria di storage, che dovrebbe essere di tipo UFS 3.X.

Non dovrebbe mancare molto alla presentazione ufficiale del nuovo gaming phone di ASUS che, in linea con il modello precedente lanciato lo scorso anno, potrebbe essere svelato proprio durante il mese di luglio.

Ricordiamo inoltre che ASUS ROG Phone 3 avrà addirittura l’applicazione di Stadia già preinstallata. Questo sarà possibile grazie alla partnership stipulata tra ASUS e Google, destinata a perdurare fino al 2021.

Ma non è tutto, perché oltre a questo gli acquirenti del suddetto smartphone riceveranno anche tre mesi di abbonamento a Stadia Pro, già inclusi nell’acquisto. Anche se Stadia funziona esclusivamente in cloud senza necessitare di hardware dedicato, i motivi per cui Google ha deciso di siglare questa importante collaborazione con ASUS approfittando dell’enorme visibilità di cui gode la gamma ROG Phone, pensata proprio per l’ambito gaming.

I mercati coinvolti nell’iniziativa saranno: Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Stati Uniti e Italia.

La stessa partnership stipulata tra le due aziende comprende anche il supporto di Stadia su ASUS ROG Phone e ASUS ROG Phone II, i modelli precedenti del nuovo top di gamma.

Continueremo ovviamente a seguire le novità per tenervi aggiornati.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.