Annunciato un “Apple Event” il 15 Settembre: previsioni e novità

Annunciato un “Apple Event” il 15 Settembre: previsioni e novità

Trapelato grazie ad inviti spediti dalla stessa Apple, è stato poi confermato ufficialmente un evento speciale fissato per il 15 Settembre alle ore 10 (San Francisco) e dunque rispettando il fuso orario, le ore 19 italiane.
Come già accaduto per il keynote della WWDC (Apple’s Worldwide Developer Conference) tenutosi a Giugno, l’evento potrà essere seguito in diretta streaming attraverso la pagina del sito Apple dedicata esclusivamente agli eventi. 

Chiaramente, a causa delle attuali condizioni d’emergenza dovute alla pandemia COVID-19, non sarà possibile per il pubblico seguire dal vivo l’intero evento. Solitamente questi si tengono all’Apple Park o allo Steve Jobs Theater, luoghi con un’alta risonanza nel panorama tecnologico e riconosciuti globalmente come due delle ambientazioni più caratteristiche ed emblematiche.

Saranno presente, dunque, solo i membri dello Staff e chiaramente coloro che faranno in prima persona interventi, sebbene sia alta la possibilità che l’intero evento si svolga attraverso filmati pre-registrati, nel rispetto delle norme generali anti covid.

Indiscrezioni suggeriscono che la presentazione del nuovo iPhone 12 slitterà probabilmente ad Ottobre, risultando dunque assente nell’evento del 15 Settembre.

Negli ultimi otto anni, Apple ha sempre annunciato l’uscita o quantomeno mostrato i nuovi iPhone durante un evento tenuto nella seconda settimana di Settembre, solitamente di Giovedì o Mercoledì. Una sorta di abitudine, quasi un rituale di buon auspicio, che ha tenuto accesa la curiosità dei fan e perché no — anche dei più scettici.
Di conseguenza c’era da aspettarsi l’annuncio di tale evento per l’8 o il 9 Settembre, ma la situazione creata dal sempre più incontrollabile COVID-19 ha costretto gli sviluppatori a fare un passo indietro e di spostare, in via del tutto eccezionale, tale annuncio proprio al 15 Settembre. E ovviamente, ha deciso di farlo in grande stile.

Visitando con un dispositivo apple mobile come iPhone o iPad il sito degli eventi Apple, oltre alla possibilità di poter aggiungere al calendario tale data, sarà possibile godere di un logo Apple riprodotto con realtà aumentata che è anche un easter egg di pregevolissima fattura: il logo muta la sua forma segnando per qualche istante “9.15”, una chiara allusione alla data prescelta dal team di sviluppo.

Nuovi iPhone 12 e 12 Pro: attese e previsioni

Come già riportato in precedenza, l’annuncio del nuovo iPhone è del tutto improbabile, sebbene si conoscano già in anticipo le mosse degli sviluppatori.

Apple ha in serbo ben tre modelli diversi del suo prodotto di punta, ciascuno con caratteristiche invidiabili e pronte a far barcollare la concorrenza.
Iphone 12 disponibile nel formato con schermo da 5.4″ in versione standard e compatta o con shermo da 6.1″.
Iphone 12 Pro e Pro Max saranno una naturale evoluzione degli stessi modelli del 2019, con un display che varia dai 6.1″ ai 6.7″ (e con una probabile frequenza di refresh fissata a 120hz). I nuovi iPhone, in linea con le ultime tendenze del mondo della connessione dati, avranno il supporto 5G e monteranno nuovissimi processori della serie A14. Che sia possibile che tali chip possano presentarsi anche su altri prodotti della casa, come il nuovo Macbook? I nuovi smartphone potranno vantare fotocamere aggiornate con sensori “time of flight”, e schermi che in entrambe le versioni Pro godranno della tecnologia e della qualità OLED.
Tra le novità, come una rinnovata estetica ispirata ad iPad Pro, vi è il sensore Lidar utilizzato per migliorare l’effetto bokeh (effetto naturale di sfumatura) nei ritratti durante lo scatto, restituendo una sensazione di messa a fuoco sempre più naturale. Non mancheranno ovviamente applicazioni legate al miglioramento della realtà aumentata, progetto affascinante di Apple che tende verso una nuova dimensione di intendere l’utilizzo dello smartphone e, in generale, dei dispositivi portatili.

Bisognerà comunque aspettare il probabile evento interamente dedicato e fissato per Ottobre per poter confermare o smentire tali indiscrezioni, e per vedere fissato il prezzo al pubblico e la conseguente distribuzione globale.

Per quanto riguarda il nuovo software iOS 14 e iPad iOS è difficile prevedere se quest’ultimo avrà spazio all’evento del 15 Settembre o se resterà un’arma segreta da sfoggiare e mostrare durante l’evento di presentazione del nuovo smartphone.

iPhad Air e Apple Watch Serie 6?

Accompagnati da un indizio molto preciso, ovvero time flies, dovremmo piuttosto aspettarci nuove info su iPad Air e Apple Watch Serie 6.

“Time Flies”, difatti, è il motto utilizzato negli inviti ufficiali dalla stessa Apple suggeriscono chiaramente che ci sarà un focus particolare sull’Apple Watch (con speranze relativamente accese per il nuovo iPad Air).
Gli ultimi rumor suggeriscono che il nuovo Apple Watch Serie 6 sarà molto probabilmente simile a quello della Serie 5, supportando però questa volta la misurazione del livello d’ossigeno del sangue.

Il design resterà lo stesso del suo predecessore, una chiara volontà da parte di Apple di volersi dedicare a qualcosa di più concreto rispetto che la mera estetica dei suoi prodotti.

Parallelamente, invece, i nuovi iPad Air da 11″ avranno cornici ridotte ad emulare gli iPad Pro e l’ormai iconico Touch ID nel tasto d’accensione.

Sorprese in serbo da Apple?

Abbiamo parlato del nuovo Apple Watch Serie 6 e della possibile presenza del nuovo iPad Air, ma cos’altro potremmo aspettarci dagli sviluppatori?
Le idee sono tante, forse anche fantasiose, ma facendo rapide ricerche sul web ed ascoltando l’opinione dei consumatori, è probabile aspettarsi una versione più piccola ed economica dell’HomePod, o le nuove AirPods studio (dal valore fissato, secondo un leak, a $349).

Non sappiamo se, oltre alla presentazione dei nuovi prodotti, sarà possibile vedere all’evento speciale novità riguardanti i servizi Apple ed in particolare l’annuncio di offerte e pacchetti per acquistare abbonamenti iCloud, Apple Tv, Apple Music etc., ad un prezzo sempre più conveniente, in linea con il marketing aggressivo delle concorrenti.  La volontà di Apple di focalizzarsi sui servizi oltre che sui suoi nuovi dispositivi potrebbe portare anche l’annuncio di nuovi software, come un nuovo servizio di monitoraggio e controllo fitness (magari ideato ad hoc per la presentazione del nuovo Apple Watch Serie 6).

Al contempo, molto quotata ed attesa la presentazione degli Apple Air Tags Tracker (di cui si parla da mesi), dispositivi che distribuiti su oggetti associati e grazie allo sfruttamento della tecnologia ultra wideband sarà possibile localizzare. Ci sarà forse anche spazio per parlare dei nuovi Mac dotati di Apple Silicon. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.