Android 11: Google svela per sbaglio la data di uscita

Android 11: Google svela per sbaglio la data di uscita

Google potrebbe aver svelato per errore la data di uscita di Android 11, la nuova versione del sistema operativo, attualmente in fase di sviluppo.

Il reveal accidentale è spuntato in uno degli ultimi filmati pubblicati da Google su YouTube, in occasione dello Smart Home Summit.

Nel filmato si accennano ad alcune novità che saranno introdotte da Assistant, tra i quali troveremo una compatibilità con Xbox: utilizzando i comandi vocali sarà possibile avviare un gioco sulla console direttamente da cellulare. Una feature che con tutta probabilità sarà legata anche all’arrivo del servizio Project XCloud.

Infine, tra le slide riportate da Google è possibile notare anche la data di lancio di Android 11, ovvero l’8 settembre.

Ricordiamo che la beta di Android 11 è stata lanciata nel corso del mese di giugno.

Tra le novità principali del nuovo sistema operativo troviamo:

  • Annullare la chiusura di un’app: una funzione che consente di ripristinare o annullare la chiusura di un’app dal menù multitasking. La funzione può essere utilizzata al momento solo su una delle app in memoria sul proprio dispositivo, ma è probabile che nelle future build verrà ulteriormente ampliata.
  • Notifiche per le app che eseguono attività in background: tutte le notifiche presenti nell’apposita barra potranno adesso essere cancellate, ma quelle ancora “attive” (es: quella dedicata alla registrazione dello schermo), verranno automaticamente spostate e visualizzate in una nuova sezione dedicata dal design più minimal. Toccando la barra, la notifica verrà ripristinata.
  • Ricarica wireless inversa: meglio nota come funzione di “Battery Share”, la quale dovrebbe permettere di condividere la carica della batteria dello smartphone per ricaricare quella di auricolari, orologi e altri dispositivi compatibili alla ricarica senza fili. XDA ha scovato la sua esistenza nella Preview 3.
  • Debugging Wireless: una funzione molto richiesta. La “Debug Wireless” permette di associare il dispositivo ad un PC senza l’utilizzo di alcun cavo, ma soltanto mediante un codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.