PlayStation 5: video, foto e dettagli dai test giapponesi

PlayStation 5: video, foto e dettagli dai test giapponesi

Con la scadenza dell’embargo in Giappone, sono arrivati online i primi coverage dedicati a PlayStation 5, che per la prima volta possiamo vedere dal vivo grazie all’iniziativa organizzata da Sony nel concedere ad una manciata di youtubers nipponici la possibilità di provare con mano la console.

Questo ci ha permesso finalmente di osservare dal vivo il design di PlayStation 5, ma anche di constatare le sue generose dimensioni, che la rendono probabilmente una delle console più grandi di sempre: circa 39 cm x 26 cm x 10,4 cm.

In questo caso la versione provata dagli youtubers è quella tradizionale, caratterizzata dalla presenza del lettore blu-ray.

Passando al lato hardware, Sony ha permesso di testare alcune demo di Astro’s Playroom, Devil May Cry 5 Special Edition, Godfall e Balan Wonderworld e i risultati, stando alle reazioni, sono state piuttosto positive.

Nello specifico, pare che la decantata potenza del nuovo SSD prodotta da Sony per PlayStation 5 sia davvero concreta: Astro’s Playroom, uno dei titoli pre-installati nella console, impiega circa 3,8 secondi per caricare una partita, mentre bastano appena 2 secondi per il respawn del personaggio in Godfall.

Sono risultati decisamente straordinari, ma anche prevedibili se si considerano che l’SSD sviluppato da Sony viaggia ad una velocità di lettura di 5,5 GB/s. Il punto debole in questo caso potrebbe essere proprio lo spazio di archiviazione interno, dato che secondo le ultime indiscrezioni, gli 825 GB annunciati da Sony dovrebbero essere effettivamente solo 660 Gb, con i restanti dedicati al sistema operativo.

Per coloro che invece vogliono vedere in azione i titoli mostrati, ecco un filmato di gameplay:

Tornando a parlare nuovamente dell’estetica della console, il sito giapponese 4Gamer ha pubblicato un coverage completo di foto e dettagli sulla console, nei quali conferma l’ottima fattura dei materiali, sottolineando che lo scheletro centrale della console è realizzato in plastica lucida (quindi si, potrebbe verificarsi il problema delle ditate),

Nonostante le generose dimensioni, il giornalista giapponese afferma comunque che vista dal vivo la console è comunque molto sottile.

E’ più sottile di quanto invece non sia, guardandola da praticamente qualsiasi angolo, sia in orizzontale che in verticale.

Pare inoltre che il design scelto da Sony gli abbia permesso di aggirare finalmente il grande problema della rumorosità delle ventole, uno degli elementi più discussi e criticati dell’era PlayStation 4. La console in questo caso si sarebbe rivelata piuttosto silenziosa, anche dopo lunghe sessioni di gioco da 80 minuti, in cui si citano esempi come Godfall o Devil May Cry 5: Special Edition.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.