PlayStation 5: l’aggiornamento di aprile ha risolto anche la rumorosità del lettore

PlayStation 5: l’aggiornamento di aprile ha risolto anche la rumorosità del lettore

Fin dal day one di PlayStation 5 gli utenti lamentano un problema di rumorosità del lettore ottico della console.

Si tratta di una pratica comune, dove il lettore al momento dell’accensione esegue un check del disco all’interno, portando ad un rumore esterno che nel caso di PS5 era stato definitivo a più riprese fastidioso da parte degli utenti.

A quanto pare, stando alle segnalazioni che si stanno moltiplicando sul web, Sony avrebbe parzialmente corretto anche questo problema di rumorosità con il major update di aprile, al quale abbiamo già dedicato due articoli, dato che sono state scovate alcune novità non citate ufficialmente nel changelog dell’aggiornamento.

I colleghi di Pushsquare sono stati i primi prendere nota del cambiamento riportandolo durante un botta e risposta sui social, confermando che la rumorosità del lettore è stata drammaticamente ridimensionata rispetto al passato. Non è chiaro in che modo Sony sia intervenuta con l’aggiornamento, ma ipotizziamo che attraverso l’update sia riuscita a diminuire la velocità di rotazione durante la lettura.

Le altre novità scovate nell’aggiornamento riguardano l’attivazione automatica del supporto HDR, una nuova opzione collocata nelle impostazioni permette di attivare l’High Dynamic Range in automatico nei titoli che lo supportano, così facendo il giocatore non dovrà attivarlo o disattivarlo ogni volta, ma farà tutto la console. L’altra novità, forse tra le più gradite, riguarda il supporto 120 Hz per i display con risoluzione a 1080p, funzionalità estremamente richiesta dall’utenza abituata a giocare sui monitor per PC.

La terza novità infine permetterà ai giocatori di sincronizzare l’accensione della console con il televisore: accendendo la console la TV si sintonizzerà in automatico sulla sorgente giusta e si spegnerà quando la PS5 verrà spenta o andrà in modalità riposo.

Per tutti i dettagli sul changelog completo vi invitiamo a recuperare il nostro articolo dedicato a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.