Your Phone, alla Build 2018 Microsoft svela alcuni dettagli

Your Phone, alla Build 2018 Microsoft svela alcuni dettagli

Microsoft ha rivelato alcune informazioni importanti in merito alla prossima implementazione della funzione “Your Phone” all’interno di Windows 10 attraverso cui sarà possibile interfacciarsi e condividere contenuti e contatti con il proprio smartphone iOS e Android.

Con un’intervista rilasciata a Windows Central e The Verge, il colosso di Redmond ha fornito alcuni dettagli sul funzionamento di questa nuova applicazione di connessione con Smartphone: a tal proposito Microsoft ha specificato che per poter sfruttare la nuova funzionalità sarà necessario che il cellulare sia connesso alla stessa rete del PC.

Le possibilità di condivisione contenuti varieranno a seconda del sistema operativo installato sul proprio Smartphone. Con Android sarà consentita una maggior libertà di gestione rispetto ad iPhone che a causa di iOS avrà una minor possibilità di interfacciamento offrendo quindi un’esperienza utente più blindata.

Per quanto riguarda le telefonate Microsoft starebbe studiando un sistema per consentire di effettuare e rispondere alle chiamate direttamente da Windows 10 a prescindere dallo smartphone connesso, anche se dettagli più specifici in merito non sono stati rivelati.

Ancora, per quanto riguarda i contenuti non sarà consentito accedere direttamente all’intera galleria multimediale ma solamente gli ultimi file disponibili saranno sincronizzati tra smartphone e PC. In ogni caso anche in mancanza di connessione presente una volta effettuata la sincronizzazione sarà possibile accedere ai file sfruttando la cache del sistema.

Gli utenti iscritti al canale Insider saranno i primi a poter testare la nuova funzione “Your Phone” che dovrebbe essere distribuita da Microsoft nelle prossime settimane. Per quanto invece riguarda il rilascio ufficiale non è chiaro se questa funzione verrà resa disponibile in occasione del lancio del prossimo major update di Windows 10 Redstone 5 previsto per Autunno o se invece occorrerà attendere ancora. A tal proposito il colosso di Redmond non ha fornito possibile date di inizio distribuzione. Nuove informazioni in merito sono attese nelle prossime settimane.

FONTE: TheVerge