Xiaomi Mi6, ecco le specifiche delle tre varianti

Xiaomi Mi6, ecco le specifiche delle tre varianti

Xiaomi Mi6 è sicuramente uno degli smartphone più attesi in questo scorcio di 2017. Un rapporto precedente ha messo in evidenza che l’azienda cinese rilascerà quest’anno tre versioni del suo top di gamma, differenziate per specifiche tecniche e, di riflesso, prezzo di listino. Questa informazione circola ormai da svariate settimane, ed è ripresa in data odierna da qualche bene informato.

Xiaomi Mi6 si articolerà pertanto in tre differenti proposte, di cui una appartenente – in termini meramente economici – al mercato di fascia medio-bassa. Decisiva è la presenza del processore MediaTek Helio X30, un’alternativa meno costosa del più completo e gettonato Snapdragon 835 di Qualcomm. Il SoC è realizzato con un processo produttivo a 10 nanometri e mette in evidenza dieci core – più precisamente, due core 2.8GHz A73, quattro core A53 2.2 GHz, e quattro core A35 2 GHz.

Lo smartphone sarà accoppiato con una unità grafica della serie PowerVR 7XT. Non sappiamo ancora il modello esatto, ma è probabile che la GPU possa esser una tra GT7200 o GT7400. Sicuramente troviamo, rispetto al passato, un incremento di potenza, anche se il divario con le controparti Exynos 8895 e Snapdragon 835 resta ancora importante. A questo si aggiunge 4GB di RAM LPDDR4X, 64GB di memoria interna, e una doppia fotocamera posteriore. Insomma, Xiaomi Mi6 rappresenta sicuramente una scelta da non sottovalutare se si vuol risparmiare ma, al tempo stesso, avere potenza necessaria. Secondo l’indiscrezione odierna, il probabile prezzo di listino della variante entry-level si aggirerà attorno ai 290 dollari.

Discorso diverso invece per lo Xiaomi Mi6 tradizionale, che dovrebbe metter in evidenza un display con risoluzione OLED Quad-HD ed il processore Qualcomm Snapdragon 835, in coppia con 4GB di RAM e 128GB di storage. Anche qui la fotocamera posteriore sarà in configurazione doppia, ma resta da valutare il sensore che Xiaomi andrà ad utilizzare. A detta dei rumors, il prezzo di listino sarà 50 dollari più alto della variante più economica.

Infine vi è Xiaomi Mi 6 Premium. Una edizione pronta ad ingolosire chi è in cerca di un prodotto completo e ben realizzato esteticamente. Sì, perché le indiscrezioni odierne puntano l’accento su un display dual-edge OLED e una scocca realizzata in ceramica. La scheda tecnica resta la medesima della variante tradizionale, differenziata da un incremento di memoria RAM (6GB) e storage interno (256GB). Lo scotto da pagare in termini di prezzo sarà però elevato, giacché i materiali utilizzati da Xiaomi potrebbero far lievitare oltremodo il listino, che rumors confermano essere fissato attorno ai 434 dollari.

Le indiscrezioni riportate qui sopra riprendono tutto sommato quanto chiacchierato nel corso dei mesi precedenti. Nessuna novità sotto il sole, dunque, bensì una conferma ulteriore di uno scenario ormai plasticamente ben delineato. Bisognerà adesso attendere la presentazione di Xiaomi Mi6 per dar ufficialità al circolo di indiscrezioni: l’appuntamento, secondo i bene informati, dovrebbe coincidere con il Mobile World Congress 2017 di Barcellona.

via