Xiaomi Mi Pad 3 è vicinissimo: lo conferma un teaser ufficiale

Xiaomi Mi Pad 3 è vicinissimo: lo conferma un teaser ufficiale

Xiaomi Mi Pad 3 dovrebbe rappresentare con ogni probabilità la prossima mossa dell’azienda cinese, che in queste ultime ore ha tolto il velo al suo primo processore per smartphone (<<Surge S1>>) e a due dispositivi con a bordo Android (Xiaomi Mi 5C e Redmi 4X). Inequivocabile è in tal senso un teaser divulgato dalla stessa società a mezzo della propria pagina ufficiale Taobao, quasi a voler mantenere alta l’attenzione degli utenti e, per converso, spezzare la catena di commenti e di attese verso gli ultimi prodotti presentati al Mobile World Congress 2017 di Barcellona.

Il teaser odierno non offre alcun dettaglio in merito a Xiaomi Mi Pad 3, se non fosse chiaramente per una conferma ufficiale della sua esistenza e di una consequenziale uscita commerciale programmata ormai a strettissimo giro di posta. Indiscrezioni precedenti non hanno mancato di abbozzare una sorta di scheda tecnica che, si badi, dovrà però essere confermata nelle settimane a seguire. Tra le componentistiche più chiacchierate figura innanzitutto il display da 9.7 pollici a risoluzione 2048 x 1536 pixel, elemento quest’ultimo che dovrebbe a conti fatti fare da raccordo con il precedente modello.

Xiaomi Mi Pad 3 potrebbe altresì metter in evidenza delle specifiche di tutto rispetto, ed a tale stregua sono già diverse le ipotesi sul banco: la più insistente fa leva sull’implementazione del processore Intel Core M3-7Y90, in coppia con ben otto gigabyte di memoria RAM e 128 o 256 gigabyte di spazio di archiviazione interna. Non manca inoltre il supporto alla ricarica rapida Quick Charge 3.0 – garantita dalla presenza dello slot USB Type C 3.1 – batteria da 8.290mAh e e fotocamere da 16 e 8 megapixel rispettivamente nella parte posteriore e frontale.

Interessantissimo è anche il design, giacché Xiaomi Mi Pad 3 sarà dotato – almeno stando alle indiscrezioni precedenti – di un telaio in metallo con spessore di appena 6,08 millimetri. Insomma, un tablet votato alla produttività, anche grazie all’inserimento del sistema operativo Windows 10. L’ufficializzazione è ad ogni modo attesa già a partire dalle prossime settimane, decisive per comporre integralmente il puzzle di informazioni avente ad oggetto il prossimo tablet Xiaomi.

via