Windows 11: nuove funzioni per l’accessibilità in arrivo, ecco quali

Windows 11 punta a diventare sempre più accessibile. Mcrosoft ha evidenziato diverse nuove funzionalità di accessibilità che arriveranno presto nel sistema operativo.

L’azienda sta spingendo molto per creare funzionalità progettate per rendere Windows 11 più facile da usare per tutti, comprese le persone con disabilità.

Gli addetti ai lavori di Windows hanno già testato la maggior parte di queste nuove funzioni nelle build più recenti di Dev e Beta Channel. Queste includono una nuova modalità “Focus”, sottotitoli in tempo reale a livello di sistema, un nuovo strumento di accesso vocale e voci più naturali per l’Assistente vocale di Windows.

Focus

“Focus” è un’evoluzione delle funzionalità “Focus Assist” e “Do Not Disturb” delle versioni precedenti di Windows. Ora è integrato nel Centro notifiche e può essere abilitato con il clic di un solo pulsante. Una volta abilitato, Windows ridurrà al minimo le distrazioni, nascondendo le notifiche.

Live Captions

La nuova funzione Live Captions di Microsoft è uno strumento già disponibile su Android. È una funzione di sottotitolazione a livello di sistema, che analizzerà l’audio riprodotto da qualsiasi sorgente e visualizzerà il testo quando riconosce le parole pronunciate.

Anche la funzione è molto personalizzabile. Può essere posizionato ovunque sullo schermo, nella parte superiore, laterale o inferiore del display. E’ anche possibile modificare le dimensioni, il carattere e la trasparenza del pannello di testo e didascalie. Inoltre, questi sottotitoli in tempo reale vengono analizzati e presentati localmente, il che significa che non è necessario essere connessi a Internet per farlo funzionare (una volta completata la configurazione iniziale).

Voice Access

La nuova funzionalità di accesso vocale di Windows 11 è una versione più potente del vecchio strumento di riconoscimento vocale che consente di controllare il PC solo con la voce. Invece di utilizzare mouse e tastiera, Voice Access consente di interagire con Windows con parole e frasi.

Se abilitato, l’utente può dire a Windows di eseguire operazioni come “Apri Start” o “Passa a Edge” e quindi interagire ulteriormente con l’app con comandi comuni come “Scorri verso il basso” o se l’utente non è sicuro di quali comandi può utilizzare , è possibile chiedere “cosa posso dire?” e Windows presenterà tutti i comandi disponibili.

Fonte

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa