Windows 10 Insider Preview: ecco le novità della build 18305

Windows 10 Insider Preview: ecco le novità della build 18305

Microsoft ha pubblicato in queste ore un nuovo succulento aggiornamento per il suo Windows 10 19H1, riservato ovviamente agli Insider, che introduce la nuova build 18305.

L’azienda ha già sottolineato che questo rappresenterà l’ultimo grande aggiornamento del 2018 per il suo sistema operativo.

Come già detto, si tratta di un ricco aggiornamento che introduce diverse novità pensate per semplificare anche la vita a tutti coloro che non possono fare a meno di questo sistema operativo sui propri device.

Una nuova interfaccia Start

Grazie ai feedback ricevuti dalla community l’azienda ha lavorato duramente sullo sviluppo di una nuova interfaccia Start più semplice, che gli utenti potranno eventualmente scegliere di adottare per rimpiazzare la schermata attuale.

In ogni caso si tratta di una novità opzionale che gli utenti potranno scegliere di adottare a loro discrezione. La schermata verrà applicata di default sui nuovi PC con Windows 10.

Windows Sandbox

Molto interessante invece l’introduzione di Windows Sandbox, una finestra indipendente dal sistema operativo principale e nella quale è possibile avviare qualsiasi tipologia di software senza causare danni hardware e software.

Una volta che si chiuderanno tutte le operazioni in corso su Windows Sandbox, questo procederà alla cancellazione di tutti i file utilizzati in quel momento, garantendo un ambiente di lavoro sicuro.

Windows Security

Si rinnova anche l’interfaccia di Windows Security, con un menù reso più intuitivo rispetto alle precedenti versioni. Inoltre è possibile monitorare i singoli allarmi da virus.

Oltre alla nuova schermata, Microsoft introduce anche Tamper Protection, attivabile direttamente da Windows Defender Antivirus per impedire ai permessi di sicurezza di essere manomessi da software di terze parti esterni.

Una build quindi che punta a rafforzare la protezione del proprio sistema operativo.

Un nuovo sistema di autenticazione

Con questa build Microsoft intensifica ulteriormente la sicurezza per l’accesso al sistema operativo, introducendo un codice che verrà inviato via SMS al numero di telefono allegato al proprio account Microsoft.

Sembrano evidenti da questo punto di vista  le intenzioni di Microsoft di abolire definitivamente le tradizionali password di accesso.

In coppia al nuovo sistema di sicurezza troviamo anche una nuova procedura per il reset del PIN, che tuttavia al momento verrà proposta esclusivamente sui sistemi operativi Windows 10.

Infine, qualora si installasse un nuovo aggiornamento, il sistema procederà all’autenticazione automatica all’ultimo account utilizzato per l’installazione.

Per concludere troviamo una diagnostica ai problemi riscontrati sul sistema operativo, con la risoluzione dei problemi pienamente funzionante nel momento in cui si dovessero verificare delle anomalie al sistema.

In caso di problemi spunterà nell’angolo inferiore il seguente messaggio:

Commenti Facebook