WhatsApp: ritornano i vecchi stati testuali

WhatsApp: ritornano i vecchi stati testuali

WhatsApp è una delle piattaforme di messaggistica istantanea più diffuse sul mercato; nonostante la sua vasta diffusione, il servizio cerca di integrare sempre nuove funzionalità, tra cui i recenti stati rinnovati. La nuova feature consente di inserire delle immagini o dei video che raccontino la nostra giornata e che saranno visibili nelle 24 ore successive la pubblicazione ai propri contatti.

Ad ogni modo, non tutti hanno gradito questa innovazione, che rende WhatsApp molto più Social ma meno efficace. I nuovi stati dell’applicazione, che ricordano molto le Storie della concorrente Snapchat, infatti possono mostrare contenuti multimediali, ma risulta completamente abolita la possibilità di inserire una frase che ci rappresenti, ovvero ciò che costituiva la natura dei vecchi stati testuali.

WhatsApp

Non c’è da temere, tuttavia, dal momento che sembra che i vecchi stati testuali non siano stati completamente rimossi. Questa volta, le indiscrezioni provengono dal canale Windows e per la precisione da una versione beta di WhatsApp per Windows Phone (2.17.82). Questa presenta una nuova voce, identificata come “tagline” che consente, proprio come accadeva con i vecchi stati, di scrivere un messaggio personale sempre visibile dai nostri contatti.

La funzionalità, ad ogni modo, è attualmente disattivata di default e risulta usufruibile unicamente dai tester interni. Non appena sarà disponibile, il team di sviluppatori di WhatsApp la inserirà nella versione finale per tutti gli utenti.

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni e nel frattempo vi invitiamo a prendere queste indiscrezioni con la dovuta attendibilità.