WhatsApp: adesso è possibile mandare messaggi a sé stessi su iOS e Android

Dopo il periodo di prova, WhatsApp ha rilasciato per tutti la funzione che permette di mandare messaggi a sé stessi, di cui avevamo già parlato nel nostro precedente articolo.

La feature è disponibile non solo su Android (vera novità), ma anche iOS con la versione 22.23.74., dove in precedenza era stata rimossa.

Perché qualcuno dovrebbe scrivere a sé stesso su WhatsApp? Molte persone trovano utile annotare rapidamente un’idea, un promemoria o incollare un collegamento dal Web in un messaggio a se stessi. La funzione può anche essere utile per condividere file da una piattaforma all’altra. Ad esempio, da WhatsApp è possibile inviare un’immagine dal proprio telefono e scaricarla sul desktop con la versione per PC dell’app di messaggistica.

Le piattaforme di messaggistica come Slack consentono già agli utenti di inviare messaggi a se stessi. Telegram consente anche di salvare i messaggi per dopo o di creare un canale privato in cui è possibile inviare messaggi da solo, come fosse una rubrica. WhatsApp sembra aver preso atto di ciò che stanno facendo i suoi concorrenti e ha deciso finalmente di aggiungere questa feature.

Per inviare un messaggio a sé stessi, basta semplicemente aprure una nuova chat e, quando si seleziona un contatto a cui inviare un messaggio, apparirà anche il proprio contatto in cima all’elenco. Inoltre, quando si apre questa chat viene visualizzata una didascalia della chat diversa: “Invia un messaggio a te stesso”.

Questi messaggi saranno visibili su tutti i tuoi dispositivi collegati. WhatsApp manterrà anche la crittografia end-to-end su queste chat.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa