Twitch mania: come funziona e perché è diventato così famoso.

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

Partiamo dalle basi: cos’è Twitch?
Twitch è una piattaforma streaming pensata e realizzata per videogiocatori di tutto il mondo. Milioni e milioni di spettatori e videogiocatori condividono infatti, quotidianamente, contenuti originali gli uni con gli altri, in una community sempre più grande e sempre più attiva. Proprio recentemente Twitch è diventata la piattaforma più utilizzata del web.

Twitch è stato creato nel 2011, e come abbiamo già anticipato è una piattaforma di live streaming che può offrire potenzialmente qualsiasi contenuto: dalla cucina alla musica, da sessioni di Q&A ai videogiochi.
Inizialmente era nient’altro che una sottodivisione di Justin.tv ma divenne così popolare che Justin.tv cambiò il suo nome in “Twitch Interactive” nel 2014. Successivamente, fu assimilata da Amazon.
I numeri di Twitch sono da capogiro: ogni giorno ha più di 15 milioni di utenti all’attivo e più di 3.8 milioni di “streamer”: questi sono i dati di Febbraio 2020, un incredibile record.

Tyler ‘Ninja’ Blevins è lo streamer più famoso al mondo grazie  alle Live Stream di Fortnite.

Il punto di forza di Twitch è l’accessibilità. È infatti disponibile su tantissime piattaforme. Si può sia utilizzare il sito dal browser che usare l’app (disponibile su iOs, Android, Windows, Mac, Ps4, Xbox On e altri dispositivi come Chromecast e Apple TV). Creare un account è gratuito, che tu sia uno streamer o uno spettatore; ovviamente è obbligatorio possederlo nel momento in cui si vogliono lasciare commenti, ci si vuole iscrivere o seguire un creatore di contenuti.

Grazie a Twitch numerosi giocatori hanno potuto osservare dal vivo il videogioco che avevano intenzione di acquistare: è proprio in queste situazioni che Twitch diventa un mezzo essenziale che separa i prodotti sul mercato dall’acquisto effettivo. Proprio per questo scopo, gli streamer hanno due schermi: uno su cui viene proiettato il gioco, l’altro in cui vengono ripresi; è proprio questa la novità che ha portato Twitch ad essere così apprezzato in tutto il mondo. Inoltre, ciò è anche fonte di guadagno per gli streamer poiché spesso sponsorizzano uno dei videogiochi in uscita, creando un vero e proprio trend.
Twitch si è poi distaccato dalla dimensione puramente videoludica per potersi avvicinare ad altri settori. Molti musicisti e cantanti hanno utilizzato Twitch durante la pandemia COVID-19 per fare soldi, poiché è possibile donare durante la visualizzazione.

Michael “Shroud” Grzesiek è il secondo streamer più famoso conosciuto per Playerunknown’s Battlegrounds.

Molti streamer riescono a vivere di solo Twitch attraverso le donazioni, gli ads e le sottoscrizioni. Diventando un Twitch Affiliate (bisogna soddisfare dei requisiti, per esempio quello di avere almeno 50 follower) infatti Twitch consente di realizzare profitti attraverso numerose partnership e attraverso la pubblicità.
Un altro modo di far soldi è attraverso Bits, una valuta virtuale che permette agli spettatori di “tifare” per il proprio streamer. Il cambio valuta attuale è di un centesimo per Bit. Si può anche guadagnare dividendo le sottoscrizioni con Twitch al 50%: esistono iscrizioni da $4,99, $9,99 e $24,99, ciascuna delle quali offre benefici straordinari e unici.
Infine, esistono i Twitch Partners che ricevono gli stessi benefici degli affiliati, ma hanno anche accesso al badge di utente verificato con annesso accesso prioritario al team di supporto, più di 50 emote slot e tanto altro ancora (anche in questo caso vi sono dei requisiti fondamentali, come quello di avere almeno una media di 75 spettatori).

La situazione in Italia non è molto diversa da quanto detto finora. Accanto al colosso TikTok, Twitch diventa una meta fissa per gli utenti italiani, al punto da creare un vero e proprio trend. Come suggerito dall’esperto social media Vincenzo Cosenza, sono infatti circa 4 milioni gli italiani che utilizzano quotidianamente Twitch, al quale affiancare altri milioni di visitatori saltuari e non abitudinari. Una buona fetta di utilizzatori Twitch sono studenti interessati al mondo dei videogiochi, della tecnologia, ma non solo; come abbiamo già detto, Twitch permette anche di seguire i propri cantanti preferiti e di sentirli in sessioni di musica live.

Il famosissimo ed iconico logo Twitch.

Twitch nasconde comunque ancora delle insidie, come per esempio uno scarso controllo da parte dei moderatori del sito che intervengono poco e male nel contenimento di comportamenti scorretti da parte degli utenti: non è difficile, soprattutto durante live di videogiochi competitivi, incontrare utenti maleducati, sessisti e razzisti. Per fortuna, c’è la possibilità di segnalare questi comportamenti scorretti.

Lo sapevi che?
La media giornaliera di visitatori di Twitch è di 26.5 milioni, di cui 2 milioni di visualizzatori medi.
Gli streamer mensili sono 6 milioni.
Nel 2019 su Twitch sono stati trasmessi 600 milioni di minuti.

Amazon Prime e Twitch: Twitch Prime.

Per coloro che posseggono un abbonamento Amazon Prime è possibile usufruire di interessanti benefici. Sincronizzando l’account Twitch a quello Prime Amazon è infatti possibile ottenere una sottoscrizione Twitch Prime gratuita. Gli iscritti Twitch Prime, inoltre, guadagnano l’accesso a numerosi benefici, tra i quali: una sottoscrizione ad un canale Twitch mensile gratuita ogni mese, contenuti in-game completamente gratuiti, loot da poter regalare ad altri membri Twitch, emote esclusive, colori addizionali in chat assieme ad un badge esclusivo e infine la possibilità di salvare i propri video per un periodo di 60 giorni (anziché i 14 di base di Twitch), forse una delle funzioni più importanti per i creatori di contenuti.
È comunque possibile iscriversi a Twitch Prime senza possedere un abbonamento Amazon Prime al costo di $11 al mese.
Se si è un iscritto Twitch Prime si ha anche diritto a numerosi giochi gratuiti da poter scaricare e riprodurre grazie all’applicazione Amazon Games.

Twitch + Amazon Prime: combinazione vincente!

Leggi anche:

Ultimi pubblicati

Articoli Correlati

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.
h1, h2, h3, h4, h5, h6 { font-family: 'Roboto', sans-serif; color: #81D743; font-weight: 400; margin: 6px 0; }