Sea of Thieves: con il prossimo update tornare in vita costerà denaro

Dopo la particolarissima patch del day-one di Sea of Thieves, ecco arrivare altre novità per quanto riguarda un futuro aggiornamento del titolo che questa volta vede arrivare modifiche importanti. Sembra infatti che questo nuovo aggiornamento introdurrà una vera e propria tassa da pagare con denaro in-game per ritornare in vita.

Colui che sarà responsabile di riscuotere questa tassa sarà il Capitano dei Traghettatori, che si comporterà in modo più o meno severo a seconda di quanto evitabile era la morte. Un modo interessante di rendere più conservativa l’esperienza di gioco PvP. Non si sanno ancora i dettagli sull’ammontare di questa somme in denaro, né tanto meno la data di uscita di questo nuovo aggiornamento per Sea of Thieves.

Il titolo di Rare sta avendo un successo clamoroso: si contano addirittura un milione di utenti coinvolti durante le prime ore di rilascio del gioco, avvenuto il 20 marzo 2018. I giocatori sembrano gradire l’esperienza di gioco di Sea of Thieves ma sembrano preoccupati per il futuro: il titolo sembra essere infatti particolarmente ripetitivo e la preoccupazione per il problema del contenuto originale futuro sembra essere reale.

Sea of Thieves è acquistabile per PC e Xbox One.

[amazonjs asin=”B07252FGBF” locale=”IT” title=”Xbox One X – Console 1TB”]