[GUIDA] Come sbrandizzare Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.
- Advertisement -

Sono in molti gli utenti che acquistano Samsung Galaxy S7 in versione brandizzata, solitamente perché non è raro trovarli a prezzi più vantaggiosi rispetto alla controparte no brand oppure quando si prende un telefono in abbonamento con un operatore. È però possibile sostituire il firmware originale del telefono con quello dei terminali no brand, così da poter godere degli stessi vantaggi.

Perchè sbrandizzare?

Di sicuro è la prima domanda a cui rispondere per chi si vuole avventurare in questa operazione. Vale la pena sbrandizzare il cellulare? I firmware brandizzati dei Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge hanno preinstallate alcune applicazioni dell’operatore che ha venduto il telefono e non possono essere rimosse ma solamente disabilitate. C’è da dire che le applicazioni in questione si trovano su una partizione diversa da quella utilizzabile dall’utente, quindi lo spazio recuperato non sarà comunque utilizzabile. Il secondo vantaggio, decisamente più tangibile, riguarda gli aggiornamenti. I firmware no brand solitamente ricevono prima gli aggiornamenti in quanto non devono essere certificati dagli operatori. Questa non è comunque una regola, è capitato che Vodafone rilasciasse gli aggiornamenti prima dei no brand, diversamente i terminali con brand TIM possono vedere l’aggiornamento anche con ritardi di un mese.

È rischioso? Perdo la garanzia?

Un altro mito che riguarda la sbrandizzazione dello smartphone è che quest’operazione causa la perdita della garanzia. Questo non è assolutamente vero, la garanzia decade nel momento in cui sullo smartphone viene installato software non firmato da Samsung, questo non è sicuramente il caso di un firmware no brand ufficiale. C’è da dire però che se per qualsiasi motivo (perdita di corrente, cavo USB danneggiato, ecc.) la procedura non dovesse andare a buon fine, quasi sempre è comunque possibile ripetere la procedura e ripristinare il firmware ma la garanzia decade. Controllate quindi l’integrità dei cavi e se possibile utilizzate un computer corredato di gruppo di continuità o un computer portatile con batteria carica. Come ultima raccomandazione, cambiare firmware comporta il reset del telefono che andrà quindi riconfigurato, se necessario fate un backup.

Di cosa ho bisogno?

Scarichiamo il firmware

samfirm

Scompattate l’archivio contenente SamFirm ed eseguitelo. Nella voce Model scrivete SM-G930F se avete un Galaxy S7, se invece avete un Galaxy S7 Edge scrivete SM-G935F. In entrambi i casi, alla voce Region scrivete ITV che indica il firmware italiano. Mettete la spunta su Auto e cliccate su Check Update. Una volta che l’aggiornamento viene trovato assicuratevi che siano spuntate sia Check CRC32 che Decrypt automatically e premete su Download.

Installiamo il firmware

Una volta scaricato il firmware, estraiamolo in una cartella, dopodiché installiamo Samsung Smart Switch e riavviamo il computer per assicurarci che vengano caricati i driver appena installati.

A questo punto possiamo aprire Odin dopo aver scompattato l’archivio. All’interno di Odin troverete quattro pulsanti, BL, AP, CP e CSC. Ad ognuna di quelle voci fa riferimento uno dei file del firmware che avete estratto prima (tranne HOME_CSC, che potete ignorare). Selezionate uno alla volta tutti i 4 pulsanti ed inserite il file apposito (basta leggere l’inizio del nome del file).

Galaxy S7

Spegnete il cellulare ed accendetelo tenendo premuto Tasto Volume Giù, Tasto Home e Tasto Accensione fino a quando non appare questa schermata:

Galaxy S7

[amazonjs asin=”B01BWV9A42″ locale=”IT” title=”Samsung G930 Galaxy S7 Smartphone da 32GB, Nero Italia”]

A questo punto premete Tasto Volume Su e siete pronti per effettuare il flash del firmware. Collegate il telefono al PC ed assicuratevi che Odin abbia rilevato il telefono (il primo rettangolo della terza fila deve diventare di colore blu), a questo punto dovete soltanto premere su Start ed aspettare che l’operazione si concluda (il rettangolino diventerà verde). Al termine, il telefono si riavvierà da solo e sarà pronto all’uso con il firmware no brand! Non preoccupatevi se il primo avvio risulta particolarmente lento, è del tutto normale visto che il telefono deve completare la procedura di installazione del software.

Fateci sapere nei commenti se la procedura è andata a buon fine!

Ultimi pubblicati

Related articles

40 Comments

  1. Ciao, ho preso in USA un S7 brandizzato Verizon. Mi chiedo se é possibile applicare la procedura ed installare il nuovo firmware in italiano.
    Grazie.

  2. Confermo che questa guida ha funzionato perfettamente per il mio caso spiegato sopra

  3. Ciao, ho un s7 flat 32gb con firmware polacco multibrand. Vorrei sapere se posso sbrandizzarlo con questa guida senza incorrere in problemi con il file PIT. Mi è parso di capire che a partire da questo modello nel file CSC (senza HOME) sia incluso il file PIT; è così? vado tranquillo?
    Grazie

  4. Salve a tutti,dopo l’aiuto che Keyforweb mi ha fornito a “sbrandizzare” il mio Galaxy S7,è arrivato il tanto atteso Android 7 anche sul mio terminale. Quello che volevo segnalare ai lettori che,è successo a me,è che in fase di aggiornamento al nuovo sistema,dopo,al riavvio,ho notato un problema con la micro sd che non veniva più letta correttamente. Vi informo che comunque ho un Sd Samsung Evo+ e non una comune; quindi a mio avviso,Vi conviene fare un bel backup dei dati che,qualora potreste riscontrare dei problemi, potete avere occasione di ripristinare il tutto.Grazie,Michele.

  5. si,bisogna fare prima un backup di tutti i dati… molto semplice avendo anche in dotazione l’adattatore OTG

  6. Buongiorno a tutti,ho acquistato un S7 Tim,sono furbi i negozianti a mettere in promozione un articolo a basso prezzo… poi ti accorgi che è brandizzato!!
    Comunque con questa guida di KeyforWeb il tutto è stato semplice,riportato il terminale alle sue origini,funziona il tutto e,voglio ringraziare vivamente per la guida fornita su questo sito.

  7. Per esperienza consiglio in caso di problemi o dubbi, prima di riportare il dispositivo all’assistenza di ripristinare il firmware brandizzarsi originale anche se in passato portando un s4 sbrandizzato ma con contatore firmware e knox fermi non hanno fatto nessuna storia….

  8. salve, ho contattato il servizio samsung e mi hanno risposto così: “si perdi la garanzia perchè non è possibile sbrandizzare i dispositivi senza perdere la garanzia”…. quindi adesso a chi devo credere?

  9. ciao
    l’hardware fra il sm-g935f e quello dual sim sm-g935fd è lo stesso. è lo stesso anche il firmaware, ma il primo ha un solo imei mentre il secondo ne ha due. esistono delle procedure per scrivere il secondo imei. una volta fatto questo cambiando il carrellino è possibile inserire due sim e rinunciare alla memoria esterna o togliere il chip alla sim 2 e incollarla alla memoria in modo da avere tutto il pacchetto.

  10. Salve ma se seguo questa procedura perdo tutti i dati nel telefono o no?

  11. Ho portato il telefono a ripare e me lo hanno fatto in garanzia. Ricordati di togliere ogni password e protezione prima di togliere il brand. E attivare ogni possibilità di modifica da programmi esterni

  12. non credo perchè manca il lettore per la seconda SIM
    non credo sia nemmeno possibile usare la micro SD in contemporanea a 2 SIM perchè uno slot e ibrido e può ospitare o la SIM o la SD

  13. salve, a me a inzio procedura odin3 mi dice che la procedura è fallita:
    Complete(Write) operation failed.
    All threads completed. (succeed 0 / failed 1)
    come posso risolvere il problema? i telefono rimane fermo in DOWNLOAD

  14. Ciao a tutti… come prima cosa voglio precisare che è la mia prima esperienza con smartphone android (S7 edge mono sim) e dunque portate pazienza se faccio una richiesta assurda… nei vari siti e blog ho visto che le uniche due cose che differenziano il Samsung S7 e S7 edge mono sim dal dual sim è il firmware e il carrellino porta SIM/microSD. Però ho visto una procedura che ti permette (nella versione dual SIM), facendo delle modifiche alla seconda SIM, di utilizzare contemporaneamente le due SIM e la scheda microSD… Allora la mia domanda finale è questa: è possibile trasformare un Samsung S7 edge mono sim in dual sim, sostituendo il firmware (installando quello per il dual SIM) e procedendo alla modifica della seconda SIM per adattarla al carrellino e unendola alla microSD?
    Scusate se mi sono dilungato oltremodo…. grazie.

  15. ok grazie ma non si può rimuovere il blocco del dispositivo? e subito dopo flasharlo?

  16. Come potrai leggere sotto, il problema si verifica a coloro che non rimuovo prima della procedura il blocco del dispositivo. Dovresti poter accedere nuovamente al device dopo 24 ore…. Attendi e facci sapere ok?

  17. ciao a tutti ho un problema. sto cercando di sbrandizzare il mio s7 marchiato wind. ma subito dopo il flash appena si avvia mi chiede una password per avviare il telefono. ma non capisco che password mi chiede. qualcuno può aiutarmi?

  18. Ottimo Gianluca, siamo davvero contenti si sia risolto tutto per il meglio. Ti ringraziamo anche per il suggerimento: integreremo quanto consigliato all’interno dell’articolo.

  19. CVD
    passate 24 ore e telefono sbloccato con successo.

    Vi consiglierei di aggiungere a fine guida quanto segue:
    se cambiate password prima di sbrandizzare l’s7 o qualunque android > 5.1 dovete attendere 24 ore prima di riutilizzare il telefono.

    Purtroppo nel mio caso sono stato costretto perchè maniaco della sicurezza (ne avevo una lunga ben 38 caratteri di cui alcuni non presenti nella tastiera), e senza sapere che un cambio password prima di un operazione del genere comporta il blocco di 24 ore sono rimasto fregato
    eheheeh
    ma alla fine tutto è andato bene e ho sbrandizzato il cellulare con successo
    knox 0x0
    🙂
    grazie della guida

  20. La questione è che ha pure garanzia italia, con tanto di bollino nella custodia.
    Ho chiamato anche quelli di samsung e mi hanno detto che è una cosa normale, MAH…. difatti l’imei della ricevuta corrisponde a quello del telefono. Infatti mi ero preoccupato dapprima che mi avessero venduto un telefono diverso da quello che doveva essere in confezione.

  21. No è quello sotto alla richiesta di inserimento di un utenza primaria.. Li dovrebbe chiedere di inserire il numero di telefono fornendo così l’utenza associata… Vodafone UK venduto da Euronics in Italia? Strano….

  22. Nuovo da Euronics, era un brand vodafone uk e lo avevo sbrandizzato.

    Sono tornato nella pagina recovery e lo stato della garanzia è ancora su 0x0.

    Aiuto? : Provo non appena torno a casa, ti riferisci a quello per il recupero dell’account no?

  23. Lo smartphone è stato acquistato in negozio od era usato? In alcuni casi Google richiede anche 72 ore per ridare accesso al dispositivo… Inoltre sotto alla richiesta di inserimento dell’utenza Google c’è un link di aiuto nel quale inserire il numero di cellulare utilizzato ed associato al dispositivo, prova a verificare cosa indica anche li…

  24. Purtroppo 😐 dopo aver Loggato e aver anche messo il codice telefonico dice

    “Accedi utilizzando uno degli account del proprietario del dispositivo”

    ovviamente quello che uso sono quelle che avevo usato non appena attivato il telefono.

    Sono stato costretto a cambiare password poco prima considera, in quanto aveva un carattere che non sono riuscito a trovare nella tastiera di android.

  25. Ciao… Dovrebbe essere sufficiente inserire le tue credenziali Google per risolvere il problema…

  26. Fatto tutto con successo tranne che per una cosa
    ho fatto un hard reset e mi sono trovato il blocco di google

    Questo dispositivo è stato reimpostato. Per proseguire, accedi a un account Google già sincronizzato con il dispositivo.

    Dite che devo attendere 24 ore prima di riusare il cellulare?
    https://support.google.com/nexus/answer/6172890

    O mi devo preoccupare ?

  27. La procedura è analoga. Come dice Luigi basta scrivere TIM nella region. Il file di cui parli probabilmente è il CSC ma nella guida viene trattato ed i rischi durante la procedura sono i medesimi.

    Per completezza, la region del firmware è:

    – ITV per i no brand;
    – TIM per i brand TIM;
    – VFG per i brand Vodafone;
    – WIN per i brand Wind;
    – HUI per i brand Tre.

  28. Ok, ma la procedura di flash del fw brand Tim è diversa da quella per un no brand, giusto? C’è un file in più mi pare e non ho capito se bisogna impostare Odin in maniera differente; inoltre altrove mi dicono che flashare un fw brandizzato non è sempre indolore…

  29. Sarebbe interessante anche se spiegaste come tornare al firmware brandizzato 🙂

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_imgspot_img