Project XCloud: a settembre il servizio sarà unificato a Xbox Game Pass

Project XCloud: a settembre il servizio sarà unificato a Xbox Game Pass

Con un post pubblicato sul proprio blog, accompagnato da un comunicato ufficiale, Microsoft ha confermato una svolta importante per il servizio di Project XCloud, ormai prossimo ad abbandonare la beta.

Nello specifico il colosso di Redmond ha confermato in maniera ufficiale che a partire da settembre 2020, il servizio streaming sarà inglobato direttamente nell’abbonamento Xbox Game Pass, senza costi aggiuntivi.

Ecco il comunicato stampa ufficiale: 

Phil Spencer ha annunciato oggi tramite un blog post che, a partire da settembre 2020, Xbox Game Pass Ultimate includerà l’accesso al cloud gaming senza costi aggiuntivi. Gli utenti del servizio potranno quindi giocare a oltre 100 titoli Xbox Game Pass dal proprio dispositivo mobile direttamente dal cloud.

Il lancio del cloud gaming all’interno dell’attuale ecosistema Xbox è un passo naturale, complementare ai progetti dell’azienda relativi alla console Xbox Series X e al PC gaming su Windows.

Il blog post ha inoltre confermato alcuni impegni presi da Xbox nei confronti dei giocatori per la fase di passaggio alla next-gen. La prossima generazione di console, infatti, sarà molto diversa da quelle che l’hanno preceduta e sarà caratterizzata dalla diffusione di nuove modalità di gioco, come il cloud gaming e i servizi di abbonamento, ma anche da nuove opportunità per giocare con i propri amici su diverse piattaforme. In questo panorama, Xbox si impegna sui seguenti fronti:

  • I giocatori saranno sempre i benvenuti: un impegno che si basa sia sul supporto della community, consentendo a tutti gli sviluppatori di portare i propri contenuti sulla piattaforma Xbox, sia sull’innovazione tecnologica per contrastare l’incitamento all’odio e comportamenti tossici.
  • I giocatori non saranno obbligati a passare alla next-gen: i titoli Xbox Game Studios che arriveranno nei prossimi anni saranno giocabili sia su Xbox Series X sia su Xbox One e l’azienda continuerà a supportare il cross-play, in modo che i gamer possano divertirsi con i propri amici a prescindere dalla piattaforma o dalla generazione di console utilizzata.
  • Grazie alla tecnologia Smart Delivery, i giocatori potranno comprare i titoli una volta sola e giocare sulle diverse generazioni di console senza costi aggiuntivi. Titoli molto attesi come Assassin’s Creed: Valhalla e Cyberpunk 2077 supporteranno lo Smart Delivery.
  • I titoli Xbox Game Studios saranno giocabili sin dal giorno di lancio su Xbox Game Pass.

Di seguito i requisiti principali per far funzionare al meglio Project XCloud:

  • Un Account Microsoft e un Xbox gamertag. Se al momento non disponi di un Account Microsoft o di un Xbox gamertag, puoi crearne uno al seguente link.
  • Uno smartphone o tablet Android con sistema operativo Android 6.0 o versioni successive con Bluetooth versione 4.0.
  • Un controller wireless per Xbox One abilitato per il Bluetooth.Project XCloud
  • Accesso a Wi-Fi o connessione dati mobile che supporti una velocità di download di 10Mbps, simile al video streaming. Se si utilizza una connessione Wi-Fi, si consiglia una connessione a 5Ghz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.