Progetto Android Silver: i Nexus restano

Si è a lungo sentito parlare del cosiddetto Android Silver, progetto di Google che, si diceva, doveva rimpiazzare i Nexus. In realtà la gamma Nexus è al sicuro è Android Silver è tutt’altra cosa!

L’obiettivo di entrambi i progetti è lo stesso: pubblicizzare l’attività di Google e Android Stock. Dopotutto se i tanto acclamati dispositivi Samsung, HTC, Sony e LG esistono, il merito è quasi tutto della casa di Mountain View, al contrario di quanto la stragrande maggioranza degli acquirenti crede. E, così come sui tabelloni pubblicitari dei top di gamma di quest’anno appare scritto Powered by Android, allo stesso modo Google vuole dimostrare la bontà del lavoro di Android Stock con la potenza e reattività dei suoi Nexus ad un prezzo eccezionalmente competitivo.

Sempre per lo stesso motivo, attraverso Android Silver, desidera che per ogni top di gamma lanciato in futuro, arrivi nei negozi, assieme alla versione col brand della casa produttrice, anche una versione che porti Android nella versione silver (ancora sconosciuta in ogni suo dettaglio), così per come Google l’ha progettato.

Tecnicamente il tutto coincide con le versioni Google Play Edition che abbiamo visto fino a questo momento. Ma forse Google vuole stupirci con una bellissima interfaccia e con molte inedite novità ed esclusive. Del resto non crediamo che dispositivi venduti sino ad ora al prezzo di € 600 possano raggiungere il tipico prezzo così basso dei Nexus. Quindi, sempre allo stesso prezzo, l’acquirente potrà scegliere tra l’interfaccia modificata dalla casa produttrice (Sony, Samsung, HTC, Lg per esempio) o “Android così per come mamma l’ha fatto!”.

Ultimi pubblicati

Articoli di Interessa