Oreo su Android TV sta arrivando, Google ce ne parla in occasione del CES 2018

Oreo su Android TV sta arrivando, Google ce ne parla in occasione del CES 2018

Le Smart TV sono ormai di uso comune e tutti ne apprezzano le potenzialità, in questa categoria rientrano certamente le Android TV, sistemi multimediali che grazie al sistema operativo di Google vantano un parco applicazioni molto ampio. Tra i maggiori produttori di Smart TV Android non possiamo non citare Sony e Philips, due colossi che ultimamente hanno avuto il piacere di lanciarsi anche nel mercato OLED grazie ai pannelli di LG. Tuttavia non siamo qui per parlare di pannelli o cose simili, ma per ricordarvi che Oreo sta per arrivare su Android TV. A parlare proprio Google che approfittando della fiera e delle novità lanciate ha svelato in parte il nuovo Major Update. Grazie al nuovo aggiornamento i televisori compatibili godranno di una nuovissima interfaccia e di un organizzazione migliore delle applicazioni.

CES 2018: spazio anche ad Oreo su Android TV

menù
menù

Ne ha parlato la casa di Mountain View direttamente sul suo blog ufficiale in cui riporta tutte le novità dell’aggiornamento. Essenzialmente si inizia con il confermare che gli utenti dotati di piattaforme Android TV sono aumentati a dismisura e che quindi la compagnia ha intenzione di riportare gran parte delle novità lanciate su smartphone anche sui pannelli dei propri televisori. Parlando di novità non possiamo non citare Google Assistant che aiuterà gli utenti attraverso il microfono a ricercare contenuti ed applicazioni.

gestione app
gestione app

Le stesse app poi saranno proposte in maniera molto più naturale all’utente. Visto che su smartphone e TV sarà condiviso il medesimo account Google il sistema intelligente capirà quali sono le app di cui l’utente ha bisogno e verranno proposte automaticamente.

Proprio la disposizione delle app su Android TV Oreo è stata riorganizzata, l’interfaccia è molto più carina e le applicazioni vengono ora disposte in verticale. Alcune app potranno poi presentare all’utente una breve anteprima di ciò che andrà ad essere eseguito sul pannello, tra queste app YouTube dovrebbe essere la prima a sfruttare questa novità. In ogni caso comunque maggiori informazioni saranno rilasciate più avanti durante il corso del rilascio ufficiale dell’aggiornamento.