Nokia, inziano i test su una rete 5G

La parte restante della Nokia con sede in Finlandia che non è stata acquisita da Microsoft, anche se non costruisce più telefoni, svolge ancora un ruolo importante nella telefonia mobile. La Nokia vantando una unità di rete ben consolidata in partnership con Siemens ha deciso di comprare la quota  Siemens trasformando quella che una volta era conosciuta come Nokia Siemens Networks, in Nokia Networks.

Nokia Networks costruisce quadri che gli operatori di telefonia mobile utilizzano per gestire e far crescere le loro reti. I concorrenti sono altri nomi ben noti come Ericsson, Alcatel-Lucent e Huawei. Tutte queste aziende avranno un ruolo molto importante nel determinare lo standard che diventerà la quinta maggiore generazione di comunicazione senza fili, chiamato comunemente rete 5G.

E in ottica di questo ruolo, Nokia sta per costruire una rete di prova in Oulu, Finlandia  per l’inizio del prossimo anno. Nokia ha anche affermato che condividerà le API con i partner investiti e persino con i concorrenti con l’obiettivo di formare un nuovo modello collaborativo. Questa è un’ottima notizia perché in questo modo potrebbero esserci meno problemi per la crescita della nuova rete sopratutto in ambito normativo.

Al momento non vi è ancora alcuna specifica per quello che sarà la rete 5G, la maggior parte delle idee appaiono unificate e sembrano indicare una capacità operativa di ben 1000 volte superiore all’attuale rete LTE con un throughput dati tra le 10 e le 100 volte la velocità dei dati odierni. Il consumo energetico sarà sicuramente parte dello standard, con l’obiettivo di ridurlo fino al 90%. Le aspettative sono anche per quel che concerne la latenza che sarà ridotto di circa cinque volte. Questi sono alcuni numeri impressionanti per guardare al futuro.  Ci aspettiamo dunque una velocità di trasmissione dati superiore a 500Mbps con una latenza nel range sub-20-millisecondi.