MWC 2017, Sony ufficializza data e ora della conferenza: tutte le novità

MWC 2017, Sony ufficializza data e ora della conferenza: tutte le novità

Sony ha annunciato il giorno in cui terrà la propria conferenza al Mobile World Congress 2017 di Barcellona (MWC 2017). L’ora X è fissata per il 27 febbraio alle 08:30 locali. Non ci sono informazioni su ciò che il colosso nipponico andrà ad ufficializzare, ma è plausibile auspicare il debutto di almeno uno degli smartphone caldeggiati in questi ultimi mesi.

Al CES 2017, l’azienda non ha fatto annunci riguardanti le nuove versioni dei suoi smartphone, e questo ci porta a credere che le novità maggiori siano state riservate proprio in occasione del Mobile World Congress 2017 di Barcellona, che da sempre sfoggia dispositivi di ultima generazione. Le indiscrezioni rimbalzate nel corso di questi ultimi mesi hanno dimostrato come Sony sia al lavoro su un certo numero di smartphone. In primo luogo, sembrano esser presenti nel calderone due dispositivi di fascia media, conosciuti finora dai loro numeri di modello, G3112 e G3221, entrambi accomunati dalla presenza del medesimo chipset octa-core MediaTek. Il G3112 sarà verosimilmente il più economico dei due, e metterà in mostra un display da 720p, mentre il G3221 avrà il compito di ritoccare verso l’alto le specifiche tecniche, in ossequio alla presenza di uno schermo da 1080p, 4 gigabyte di memoria RAM e fotocamera posteriore da 23 megapixel.

Un altro dispositivo possibile di una ufficializzazione a stretto giro di posta è il successore dell’attuale Xperia XA, già anticipato a suon di render e immagini. Lo smartphone metterebbe in mostra cornici laterali sottili, slot USB Type-C, foro per l’aggancio alla cintura e jack da 3.5 millimetri. Infine, il possibile Xperia XZ in versione 2017, trapelato in una immagine non ancora verificata nella sua veridicità.

Insomma, lo scenario è ancora tutto da delineare, ma quel che appare certo è la presenza di nuovi smartphone Sony al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. A questo punto bisognerà attender poco più di un mese per scoprire le strategie dell’azienda giapponese.

via