Microsoft spinge sul suo launcher anche per i nuovi Galaxy S9 e S9+

Microsoft spinge sul suo launcher anche per i nuovi Galaxy S9 e S9+

Galaxy S9 e S9+ debutteranno ufficialmente il prossimo 16 marzo ma possono essere già pre-ordinati in svariati siti e negozi di elettronica. Tra questi rientra anche Microsoft, che negli Stati Uniti ha pensato bene di inserire all’interno del suo catalogo i nuovi smartphone Samsung con base Android. Una mossa indirizzata chiaramente verso altri intenti, su tutti la possibilità di sfruttare anche su piattaforme concorrenti gran parte dei servizi che gravitano attorno al gigante di Redmond.

E così, più che focalizzare l’accento sulla vendita – che alla fine della fiera riguarda soltanto il territorio statunitense – vale la pena riportare ciò che Microsoft stessa consiglia ai futuri acquirenti dei nuovi Galaxy S9 e S9+. Il colosso americano sottolinea infatti senza troppe remore la possibilità di installare – tramite il Play Store di Android – l’app Microsoft Launcher, conosciuta dapprincipio sotto il nome di Arrow Launcher e funzionante sulla maggior parte degli smartphone con a bordo Android 4.0 o versioni successivi.

Si tratta di uno dei tanti servizi gratuiti firmati Microsoft, che offre funzionalità aggiuntive come design personalizzati, feed e gesture pensate ad-hoc, così come una integrazione efficace con altri programmi Microsoft (incluso Cortana) e, soprattutto, la capacità di dialogare istantaneamente con i PC Windows. Microsoft Launcher non è ad ogni modo pre-installato sui nuovi Galaxy S9 e S9+ – contrariamente alla suite Office, inclusa addirittura da Samsung come app di sistema – ed è per questo che il produttore tiene a precisare che l’applicazione potrà esser scaricata gratuitamente tramite il Play Store di Google, così da rimpiazzare il launcher predefinito di Samsung.

Insomma, se da un lato Microsoft è (per ora) uscita di scena per ciò che concerne il panorama mobile, dall’altro rientra indirettamente dalla “finestra” mettendo a disposizione per gli utenti più fedeli e affezionati al mondo Windows tutta una serie di servizi progettati ad-hoc per Android. Una strategia senz’altro efficace per continuare il proprio percorso di crescita all’interno del segmento mobile, riproposta con ancora più vigore ad un tiro di schioppo dall’uscita commerciale dei nuovi Galaxy S9 e S9+.

FONTE: PhoneArena