Microsoft Build 2020: le novità, tra Windows 10 e Edge

Microsoft Build 2020: le novità, tra Windows 10 e Edge

Microsoft Build 2020, l’evento annuale del colosso di Redmond, quest’anno è stato convertito in un formato digitale con una diretta streaming continua iniziata  il 19 maggio e conclusasi il 21 maggio.

Tre giorni intensi nei quali Microsoft ha svelato tutte le novità in arrivo per i suoi sistemi-

Le novità di Windows 10

Microsoft ha illustrato le novità in arrivo per Windows 10.

Si parte con Project Reunion, una sorta di contenitore unico che unificherà l’accesso alle attuali API Win32 e UWP, così da renderli utilizzabili a prescindere dal sistema operativo in uso. Inoltre, una delle caratteristich consisterà anche nella possibilità di ottimizzare tutte le app già disponibili. Sono supportati tutti i tipi di scrittura: C++, .NET o React Native.

Troviamo poi WinUI 3, un framework UI con cui sarà possibile migliorare le interfacce delle App in maniera più moderna, scalandole automaticamente attraverso i dispositivi.

  • Sottosistema Linux – Microsoft sta lavorando attivamente per migliorare il Windows Subsystem di Linux, che adesso permetterà di abilitare l’accelerazione hardware, così da eseguire direttamente una app Linux GUI, senza dover passare attraverso un server dedicato.
  • Windows Terminal 1.0: è finalmente disponibile anche per  gli utenti professionali. L’app permette di attivare qualsiasi comando eseguibile e può essere scaricato da Microsoft Store.

Aggiornato anche PowerToys: gli strumenti open-source adesso raggiungono la versione 0.18 e introducono nuovi tool da utilizzare come Keyboard Remapper, utile per rimappare le azioni dei tasti; e PowerToys che permette l’esecuzione rapida di tutte le app installate sul sistema da tastiera.

Le novità di Microsoft 365

Queste invece le novità per Microsoft 365 si espande come agglomeratore di servizi introducendo Microsoft Search e Graph.

Sarà possibile creare template personalizzati, tematici anche per ogni settore, ospedalieri e bancari, ma anche strutturati per andare incontro alle esigenze dei team di lavoro; saranno presenti template per assistenza clienti, pronto intervento e gestione eventi.

Qualunque template avrà dei set predefiniti che potranno essere personalizzati.

  • Lists è una nuova app pensata per tenere traccia di informazioni e gestire i task dei team e sarà integrata in Teams e SharePoint. Microsoft tuttavia sta lavorando anche ad una versione prettamente mobile dell’applicazione. Anche Lists permetterà di creare template personalizzati, assegnare colori diversi e creare workflow avanzati basati su condizioni “if/then”. L’app è già disponibile in versione di prova.

Microsoft Edge

Microsoft Edge, il browser proprietario dell’azienda, si aggiorna introducendo nuovi strumenti utili per gli sviluppatori.

  • La preview di WebView2 si espande, includendo lo sviluppo .NET e UWP
  • Miglioramenti nel sito degli add-on permettono di cercare e trovare più facilmente nuove estensioni. La distribuzione dovrebbe iniziare già nel mese di maggio.
  • Miglioramenti alle Progressive Web Apps, che ora sembrano sempre di più delle app desktop
  • Possibilità di testare le funzionalità sperimentali tramite il programma Origin Trials
  • Nuove opzioni di sincronizzazione e personalizzazione per i professionisti IT
  • Miglioramento della sicurezza dei dati con Windows Information Protection
  • Possibilità di passare rapidamente tra i profili personali e lavorativi

Per quanto riguarda le novità che migliorano la quality of life del browser troviamo dei suggerimenti generati da Pinterest nella voce collezioni, e viceversa sarà possibile esportare la propria collezione di pagine web in una board di Pinterest. Questa novità sarà disponibile prossimamente per gli utenti iscritti al programma Insider.

Sarà introdotta una scheda su Bing che permetterà di racchiudere tutti le ricerche in ambito lavorativo, i contatti, file, applicazioni, documenti e molto altro.

Introdotta una barra delle ricerche laterale in modo tale da avere sempre sottomano la pagina di origine. Si clicca con il tasto destro e si esegue la ricerca tramite la sidebar: il sito corrente rimarrà aperto, mentre una piccola finestrella ci mostra i risultati più pertinenti. Anche questa funzione sarà disponibile nelle prossime settimane per gli utenti Insider.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.