La NASA utilizzerà i droni per raccogliere i dati meteorologici

La NASA utilizzerà i droni per raccogliere i dati meteorologici

La NASA potrebbe impiegare fra non molto un drone per migliorare il reperimento dei dati riguardanti il meteo. A collaborare a questo interessante progetto è un team composto da studenti che avrà a disposizione un budget iniziale di diecimila dollari. Il drone che verrà impiegato potrebbe assomigliare ad un aliante e potrebbe chiamarsi WHAATRR Glider (Weather Hazard Alert and Awareness Technology Radiation Radiosonde).

Il drone dovrebbe avere un’apertura alare di almeno un metro e il telaio in fibra di carbonio sarà equipaggiato di alcuni sensori e strumenti che raccoglieranno i dati inerenti il meteo. Il velivolo che verrà impiegato dalla NASA dovrà affrontare un test di volo che verrà eseguito con l’ausilio di un pallone sonda da un altezza che dovrebbe aggirarsi intorno ai 6 km di altezza. A questo primo test ne seguiranno altri. L’obiettivo è quello di riuscire a raggiungere l’altezza di 30 km.

L’impiego di un drone per la raccolta dei dati meteorologici potrebbe migliorare sensibilmente l’accuratezza delle previsioni meteo. La NASA potrebbe utilizzare le informazioni raccolte in due modi:

1. Potrebbe utilizzare le informazioni per pianificare i lanci dei propri razzi e satelliti
2. Potrebbe utilizzare questi dati per migliorare i servizi metereologici offerti da aziende terze

Staremo a vedere se e quando questo progetto sarà portato a termine.

Via