India-Apple, piccolo passo indietro: no ad iPhone ricondizionati

India-Apple, piccolo passo indietro: no ad iPhone ricondizionati

Molti pensavano che Apple fosse riuscita a conquistare l’India visti i recenti accordi raggiunti fra la società di Cupertino e il Governo indiano, ma a quanto pare non è così. Infatti lo stesso governo indiano ha vietato di vendere iPhone ricondizionati all’interno del proprio territorio.

iPhone “made in India”: il governo indiano stabilisce le regole del ‘gioco’

L’annuncio è arrivato nel corso di una conferenza stampa in cui è stato detto che se Apple vuole aprire gli Apple Store in India deve necessariamente avviare la produzione dei suoi iPhone nel Paese (il governo ha fissato un minimo del 30 per cento di componenti prodotte in India rispetto alle unità che saranno vendute totalmente nel Paese).

Chissà quali sentimenti avrà suscitato la notizia fra i vertici della mela morsicata. Sicuramente questo piccolo “incidente di percorso” non pregiudicherà il lavoro che Apple è riuscita a fare fino ad ora. È molto probabile, quindi, che la società di Cupertino accondiscenda alle richieste del governo indiano e produrrà in loco una buona fetta di iPhone che saranno destinati agli utenti indiani.

Via