Il Surface Duo cala sempre più nel prezzo: cosa comporta per Microsoft?

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

Il Surface Duo di Microsoft è stato inizialmente venduto a 1,400$ e adesso costa come un comune smartphone.

- Advertisement -

Si tratta dell’industria che spinge la tecnologia, ed è la tecnologia che sta spingendo le nostre possibilità“, dichiarò il responsabile dell’ufficio vendite di Microsoft Panos Panay due anni fa, nel reveal del primo dispositivo dual-screen, il Surface Duo, al pubblico.

Microsoft ha venduto il Surface Duo come un prodotto premium, con due display side-by-side  da 5.6 pollici che si fondono in un dispositivo pieghevole che può essere percepito come l’unione di  un telefono e un tablet. Nel settembre 2020, il dispositivo è stato venduto ad un prezzo (piuttosto alto) di  1,400$. Ma nell’ultimo periodo quest’ultimo si è abbassato drasticamente, proprio forse per adattarsi alla nuova strategia di vendita di Amazon.

Due mesi dopo che il Surface Duo fu rilasciato, il dispositivo potevagià essere acquistato per 200$ in meno; la vendita è scesa a 699$ lo scorso maggio, e ora Microsoft lo sta vendendo addirittura allo stesso prezzo di uno smartphone, a 549$.

Dopo molto meno di un anno sul mercato, i successivi tagli di prezzo stanno mostrando che il Surface Duo è stato accolto con meno entusiasmo da parte dei consumatori rispetto al previsto.

Il Surface Duo è stato pensato per aiutare Microsoft a reinserirsi nel mercato della telefonia mobile dopo anni di fallimento. “Microsoft mirava a tornare nel settore degli smartphone,” sostiene Himank Joshi, ricercatore ed analista di Forrester. “Il lancio del Surface Duo è stato parte della strategia della società per garantire al prodotto un posto nel mercato dei computer portatili.”

Il gigante di Redmond non è nuovo al mondo della telefonia mobile, ma non è conosciuto per i suoi successi. Microsoft ha presentato il proprio sistema operativo per i telefoni, Windows Phone, già nel 2010. Pochi anni dopo, la società ha annunciato l’acquisizione del business telefonico di Nokia per una cifra di  5,44 miliardi di euro (6,6 miliardi di dollari), nel tentativo di spingere il software Microsoft su hardware all’avanguardia.

Surface Duo
Il Surface Duo, “lo smartphone a due display.”

Microsoft ha però perso la scommessa. L’acquisto è stato completato nel 2014; due anni più tardi, la società ha dovuto pagare 7,6 miliardi di dollari di svalutazione per l’acquisizione e tagliare circa 20.000 posti di lavoro. Poi Microsoft ha abbandonato il supporto per Windows Phone del tutto.

Di fronte al monopolio di Android ed iOs, l’offerta della società semplicemente non era abbastanza attraente; e la quota di Windows Phone del mercato nell’anno 2017 era così piccola che gli stessi sviluppatori non avevano interesse nel fare app.

Di fronte al fallimento del suo Windows Phone, e dinnanzi un mercato virtualmente dominato dai sistemi operativi di Google e Apple, Microsoft ha cambiato le strategie per il Surface Duo. Il gigante di Redmond ha deciso di abbracciare Android nella speranza di catturare l’attenzione del mondo intero. Il Surface  Duo è infatti dotato di applicazioni Google preinstallate, così come il Play Store e la barra di ricerca di Google.

La lunga sequela di Windows Phone.

“La partnership con Google e l’adozione di Android è stata la cosa giusta da fare sul fronte del sistema operativo poiché Microsoft ha sempre e solo fallito con i suoi sistemi operativi Windows Phone,” dice Joshi. “Questo ha fornito a Microsoft un ricco ecosistema di applicazioni e servizi che avrebbero potuto guidare l’adozione del dispositivo.”

I consumatori chiaramente non erano entusiasti di avere Windows sul proprio smartphone. In tale contesto, la partnership con Android sembrava la scelta giusta – e avrebbe potuto funzionare se Microsoft non avesse deciso di basare il ritorno della società in mobile su un supporto diverso da uno smartphone (sì, parliamo del Surface Duo).

In un mercato affollato di smartphone e tablet, Microsoft ha preferito trovare un modo per differenziarsi. L’azienda ha proposto il Surface Duo come un completo ripensamento della produttività, grazie all’enorme capacità di multitask insita nella forma del dispositivo. Utilizzando entrambi gli schermi, gli utenti possono per esempio visualizzare le loro e-mail di Outlook e Calendar o possono partecipare a un meeting sullo schermo di sinistra, mentre si guarda la presentazione di un collega sullo schermo di destra.

Il multitasking è il punto di forza del Surface Duo.

Inoltre, entrambi gli schermi sono collegati con una cerniera personalizzata in grado di ruotare di 360 gradi, il che significa che il Duo rientra anche nella categoria dei dispositivi pieghevoli.

Tutte queste specifiche si uniscono per giustificare il prezzo incredibilmente alto che il Surface Duo aveva al momento del lancio. Il problema? Il dispositivo è innovativo ma sembra aver fallito su un aspetto chiave: capire ciò che i consumatori vogliono realmente.

Il dispositivo è troppo ingombrante per uno smartphone e troppo goffo come tablet. Tutti sono fermamente convinti che la serie di tagli di prezzo dal lancio siano un riflesso delle prestazioni infruttuose del Surface Duo, soprattutto ad un prezzo di 1400$. Alcune delle specifiche che sono la chiave per un dispositivo mobile non hanno convinto il grande pubblico: per esempio, la datata fotocamera da 11 MP, il processore Snapdragon 855 ormai vecchio e il peso eccessivo del dispositivo.

Per Ben Wood, chief analyst presso CCS Insight, l’ambizione era quella di portare il design del dispositivo verso nuove direzioni , dice Wood, e il Duo è stato il primo tentativo di capire cosa potrebbe funzionare meglio.

In Italia, il Surface Duo viene utilizzato soprattutto nel business.

Piuttosto che un fallimento, quindi, la mancanza di successo del dispositivo è piuttosto un punto di apprendimento che l’azienda può utilizzare per progettare la sua prossima innovazione. “Credo che Microsoft continuerà a sperimentare con dispositivi come il Surface Duo,” Wood dichiara. “Offre la possibilità di espandere la portata del suo business sempre più di successo dove la tecnologia si evolve, e nuovi componenti come display flessibili iniziano a integrarsi ai dispositivi.”

Il mercato della telefonia mobile sta entrando in una fase di crescita, e dopo un anno di blocco dovuto alla pandemia i consumatori sono ora desiderosi di sostituire i loro telefoni.  Inoltre, l’arrivo di dispositivi dotati di 5G sta innescando una nuova ondata di innovazione che gli analisti stanno descrivendo come il momento più propizio per il settore degli smartphone. Ora è il momento giusto per conquistare i favori dei consumatori con dispositivi innovativi che offrono esperienze entusiasmanti. (fonte)

 

Leggi anche:

Ultimi pubblicati

Related articles

Leave a reply

Please enter your comment!
Please enter your name here

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.