Hugo Barra si congeda da Xiaomi e torna nella sua Silicon Valley

Hugo Barra si congeda da Xiaomi e torna nella sua Silicon Valley

La notizia arriva come una doccia fredda. Hugo Barra, ex punta di diamante di Google, ha appena annunciato l’intenzione di congedarsi da Xiaomi per tornare a casa. Nella sua Silicon Valley, vicino agli affetti familiari, agli amici ed a tutto ciò che può certamente ascriversi come parte integrante del bagaglio di vita dell’ex ingegnere brasiliano classe 1976. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, visto lo stretto riserbo di una notizia mai anticipata dalla rete – che pure è sempre in prima linea per anticipare i vari dispositivi mobile, ivi compreso quelli targati Xiaomi – e che, a conti fatti, sta riecheggiando con forza sul web.

A darne comunicazione è lo stesso Hugo Barra, a mezzo del proprio profilo Facebook. <<…Quello che ho capito è che gli ultimi anni di vita in un ambiente così singolare hanno preso un tributo enorme sulla mia vita e ha iniziato ad interessare anche la mia salute. I miei amici, quello che io considero la mia casa e la mia vita sono tornati nella Silicon Valley, che è anche molto più vicino alla mia famiglia. Vedendo quanto ho lasciato alle spalle in questi ultimi anni, è chiaro che è giunto il momento di tornare a casa>>.

L’ormai ex vice-presidente di Xiaomi, chiamato in pompa magna al fine di contribuire ad espandere il business del brand a livello globale, non ha tardato a snocciolare traguardi, successi e conquiste raggranellate sotto la sua diretta supervisione. Secondo Barra, Xiaomi è in una posizione molto buona nel suo lungo percorso di espansione globale, e questo <<ha contribuito a rendere la mia decisione molto più facile>>, tiene a precisare lo stesso dirigente. Si evidenziano altresì anche i risultati che Xiaomi è riuscita ad incassare in mercati strategici quali l’India, là dove conta un fatturato annuo di circa un miliardo, così come l’espansione in altri paesi come l’Indonesia, Singapore e Malesia, passando per Russia, Messico e Polonia.

Non manca un diretto richiamo alla patnership con Google, che ha partorito la Android tv Mi Box, a conti fatti il primo dispositivo del brand cinese ad essere smerciato negli Stati Uniti. Insomma, da azienda che ha strizzato l’occhio ad Apple, Xiaomi è riuscita a costruirsi una identità importante e il recente lancio di Xiaomi Mi Mix – il primo smartphone bezel-less – rappresenta un interessante biglietto da visita.

Hugo Barra si congeda insomma ad una manciata di settimane dalla presentazione di Xiaomi Mi 6, il prossimo top di gamma cinese verosimilmente in debutto al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Del futuro del dirigente brasiliano non v’è certezza, se non per qualche rimando un po’ criptico contenuto nella lunga lettera di addio: Barra lascerà Xiaomi dopo il Capodanno cinese nel mese di febbraio per poi staccare la spina e prendersi una pausa. In attesa di una <<nuova avventura nell’amata Silicon Valley>>.

via