Huawei presenta Kirin 980, il primo processore al mondo da 7 nanometri

Huawei presenta Kirin 980, il primo processore al mondo da 7 nanometri

Huawei Consumer Business Group, ha appena presentato il Kirin 980, il  primo SoC (system on chip) che continuerà a guiderà l’evoluzione dell’intelligenza artificiale mobile e il primo al mondo prodotto con processo produttivo da 7 nm per offrire le migliori performance, un’efficienza più elevata e connettività senza limiti grazie anche ad un doppio processore neurale (NPU) per l’AI.

Lo scorso anno, con il Kirin 970, abbiamo dimostrato a tutto il mondo il potenziale dell’intelligenza artificiale all’interno di un dispositivo mobile e quest’anno abbiamo progettato una powerhouse completa che non solo dimostra le eccellenti potenzialità dell’AI, ma garantisce ai consumatori prestazioni all’avanguardia – Ha dichiarato Yu – Dotato di CPU, GPU e Dual NPU completamente rinnovate, il Kirin 980 è il sistema più avanzato per supportare applicazioni di produttività e intrattenimento di nuova generazione.

 Superiorità assoluta

La tecnologia a 7 nm del Kirin 980 raggruppa circa 6,9 miliardi di transistor in un centimetro quadrato, potenza aumentata di 1,6 volte rispetto alla generazione precedente, con prestazioni migliorate del 20% e un’ottimizzazione dell’autonomia del 40%. Inoltre il Kirin 980 porta con se anche un altro primato: integra i core basati Cortex-A76, che sono il 75% più potenti e il 58% più efficienti rispetto ai precedenti.

La CPU del Kirin 980 è composta da due “super big” core basati su Cortex-A76, due “big” core basati su Cortex-A76 e quattro “little” core basati su Cortex-A55, per un totale di 8 core con una velocità di clock superiore alla generazione precedente. Integrata al suo interno la GPU Mali-G76 offrendo una potenza di elaborazione grafica superiore del 46% e un’efficienza energetica migliorata del 178% rispetto alla generazione precedente.

Kirin 980
Kirin 980 – Architettura

Connettività di livello mondiale

Il Kirin 980 ha integrato il primo modem al mondo che supporta LTE Cat.21 con una velocità di download massima di 1,4 Gbps e supporta, inoltre  l’aggregazione degli operatori, anche tra bande di frequenza, in modo che gli utenti siano liberi di scegliere i propri operatori mobile e di godere della stessa esperienza di connettività premium, indipendentemente da dove si trovino. 

L’esperienza AI di nuova generazione è dietro l’angolo. L’arrivo del primo dispositivo della serie Mate alimentato da Kirin 980, è previsto per ottobre, dispositivo che salvo ripensamenti dell’ultima ora sarà il Huawei Mate 20 Pro

Kirin 980
Kirin 980 – AI