Huawei P8 Lite 2017 disponibile in Italia al prezzo di 249 euro

Huawei P8 Lite 2017 disponibile in Italia al prezzo di 249 euro

Huawei P8 Lite 2017 sbarca ufficialmente in Italia. L’azienda cinese ha infatti annunciato l’avvio della commercializzazione del suo nuovo esponente di fascia media che, a far data da oggi, potrà esser acquistato presso la grande distribuzione, negozi online e operatori telefonici al prezzo di listino di 249 euro.

Huawei riparte insomma da P8 Lite, lo smartphone che, nel 2015, era riuscito a conquistare consensi ed apprezzamenti, riverberati in qualcosa come 1,7 milioni di unità smerciate in Italia sino ad oggi. La società capitanata da Richard Yu ha insomma riproposto – in chiave volutamente aggiornata e migliorata – uno dei suoi prodotti più conosciuti, capace in modo concreto di contribuire alla scalata di Huawei verso i vertici del monopolio mobile. L’obiettivo è presto detto: metter la freccia ai danni di Apple entro l’arco temporale del 2018. A recitare un ruolo importante in tal senso sarà proprio P8 Lite 2017, di concerto con i dispositivi mobile di nuova (leggasi Mate 9 e P10) e vecchia generazione (gli affidabili e altrettanto apprezzati P9, P9 Plus e Mate 8).

Huawei P8 Lite 2017 strizza l’occhio a Honor 8, altro prodotto di punta dell’azienda cinese che, in occasione del <<Black Friday>>, è riuscito a vender su Amazon qualcosa come oltre 4.000 unità (anche complice il forte ribasso rispetto al listino di 399 euro). Lo smartphone, aggiornato in ogni sua parte, mira a coniugare design, prestazioni e prezzo: 249 euro è infatti il prezzo di listino col quale il dispositivo sta affacciandosi da oggi nei principali negozi di elettronica e non solo.

Huawei P8 Lite 2017, disponibile nelle colorazioni nero, bianco e oro, mette in mostra un display da 5.2 pollici a risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), sotto il quale batte inequivocabile il processore proprietario HiSilicon Kirin 655, in coppia con 3 gigabyte di memoria RAM e 16 gigabyte di spazio di archiviazione interno, espandibili tramite slot per microSD. Interessante è anche il reparto multimediale, sorretto dall’accoppiata 12 e 8 megapixel (rispettivamente fotocamera posteriore e frontale), mentre da un punto di vista software spicca un fattore di non poco conto: Android 7.0 Nougat, strutturato secondo i dettami dell’interfaccia proprietaria EMUI 5.0.

Vedremo dunque se la strategia del colosso cinese si rivelerà esatta e se il nuovo smartphone riuscirà a far breccia in misura quanto meno eguale al suo fortunatissimo predecessore.