Guida: i tasti funzione da F1 a F12: utili comandi brevi che forse non tutti conoscono

Guida: i tasti funzione da F1 a F12: utili comandi brevi che forse non tutti conoscono

Nonostante i “tasti funzione” ci accompagnino da quando abbiamo praticamente mosso i primi passi nel mondo dei personal computer, non tutti conosciamo appieno le specifiche funzioni di ciascuno di essi, alcune delle quali davvero interessanti. Infatti, se da un lato ci sono quelli che utilizziamo più spesso (chi non si è mai avvalso del tasto F5 per aggiornare una pagina?), dobbiamo ammettere che altri li sfruttiamo più di rado, per non parlare di quelli, poi, che forse non abbiamo esplorato mai.

I tasti funzione vanno da F1 a F12, e sono solitamente disposti orizzontalmente sul bordo superiore della tastiera di un comune desktop PC.

A seguire una breve guida sui molti usi dei suddetti pulsanti, per sfruttare al meglio le molteplici possibilità offerte da una tastiera tradizionale. Buona lettura a tutti!

F1: Apre la schermata di Assistenza per molti dei programmi applicativi che quotidianamente utilizziamo

F2: Consente di rinominare un file o una cartella selezionati

F3: Avvia la funzione di ricerca all’interno di un’applicazione attiva, fornendo un vero e proprio campo per l’inserimento della parola chiave

F4: La combinazione “Alt + F4” permette di chiudere la finestra attiva

F5: Consente di aggiornare o ricaricare la pagina o il documento su cui si sta lavorando

F6: All’interno di una qualsiasi applicazione sposta il cursore sulla barra degli indirizzi (almeno con la maggior parte dei browser internet)

F7: Serve ad eseguire il controllo ortografico e grammaticale di un documento redatto con un’applicazione Microsoft (come ad esempio Microsoft Word)

F8: Serve ad accedere al menu di avvio di Windows al momento dell’accensione del PC; da utilizzare ad esempio quando si ha la necessità di avviare il sistema in modalità provvisoria

F9: Svolge innumerevoli funzioni sia all’interno di un documento Word (aggiornamento di campi, formattazione di didascalie, impostazione di regole per la stampa unione, ecc.) ravvisabili, volendo, ricercandolo nella schermata di assistenza del programma stesso (schermata che, come abbiamo appena visto, possiamo facilmente ottenere grazie al tasto F1), sia in ambiti estranei all’elaborazione di testo. Per esempio, tra le altre cose, consente di inviare e ricevere emails con Microsoft Outlook, di aumentare il volume di ascolto di un file audio riprodotto con Windows Media Player, di mostrare o nascondere la barra dei menu in Acrobat Reader e così via. Da non trascurare, poi, la proprietà di eseguire il codice in ambienti di programmazione, ma questo uso si rivolge principalmente agli utenti sviluppatori.

F10: Attiva la barra dei menu di un’applicazione aperta. In combinazione con il tasto F10, inoltre, svolge la medesima funzione di un click con il tasto destro del mouse.

F11: Abilita e disabilita la modalità a schermo intero dei browser internet

F12: All’interno di un documento Word apre la finestra “Salva con nome”.

Nella speranza di avervi fornito un’utile sintesi delle loro funzioni, vi auguriamo un buon utilizzo e vi diamo appuntamento alla prossima guida.