Google Stadia arriva su Xbox grazie a Edge Chromium

Google Stadia arriva su Xbox grazie a Edge Chromium

In questi giorni, come riporta The Verge, ha fatto il suo ingresso su Xbox Series X/S e Xbox One/One X il nuovo browser di Edge Chromium, già disponibile da tempo su Windows 10.

Il browser è attualmente disponibile per gli utenti iscritti al programma Xbox Insider, incluso nella nuova anteprima del prossimo firmware, e come riportano i tester Alpha Skip Ahead, pare che il browser sia talmente analogo a quello presente su PC da includere addirittura il supporto a diverse piattaforme streaming disponibili nel formato web app.

A grande sorpresa infatti, i primi test hanno confermato che il browser supporta le piattaforme di cloud gaming come Google Stadia e Amazon Luna (quest’ultima disponibile solo negli Stati Uniti).

Edge supporta molte delle funzioni presenti già su PC, come la sincronizzazione dei dati, le app, le estensioni, la cattura dello schermo, la modalità lettura e i parametri necessari all’esecuzione dello streaming da browser. Le uniche limitazioni, le medesime che già limitavano il vecchio Edge su Xbox, è l’assenza del supporto a mouse e tastiera, assente in questa fase di testing di Edge Chromium.

Google Stadia pare sia perfettamente funzionante, al netto però di alcuni bug che al momento coinvolgono il browser di Microsoft, ancora in una fase di beta testing. Questa compatibilità apre inoltre ad uno scenario potenzialmente interessante per il futuro di Xbox, dato che entro la fine del 2021 Microsoft intende rilasciare il suo XCloud anche in versione browser proprio per raggiungere ancora più utenti.

Ciò che ovviamente sorprende è il fatto che attualmente l’azienda stia consentendo agli utenti di accedere a ben due servizi concorrenti come Stadia e Luna.

Chromium è un browser open-source da cui Google ha sviluppato il suo rinominato e ben più fortunato (di Edge) Chrome.

A differenza della precedente incarnazione originale di Edge, che si basava su EdgeHTML, ed era sviluppato per integrarsi esclusivamente sul sistema operativo Windows 10, questa nuova versione su base Chromium adesso è compatibile anche con Windows 8.x, Windows 7, macOS, Android e iOS, mentre una versione appositamente per Linux arriverà molto più avanti.

Il nuovo Edge adotta molte caratteristiche estetiche di Chrome, tuttavia ne eredita anche le prestazioni in termini di velocità e funzionamento generali, mentre è pienamente supportato lo streaming di Netflix a 4K anche da browser.

Edge inoltre non è più dipendente dal sistema operativo, di conseguenza l’aggiornamento non sarà obbligatorio al momento dell’installazione di un nuovo update per Windows. Gli aggiornamenti per il browser adesso avranno cadenza semestrale, in linea con quanto già accade con Chrome.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.