Google Plus si rifà il look: ecco come sarà il nuovo aspetto

Google Plus si rifà il look: ecco come sarà il nuovo aspetto

Google Plus è pronto a cambiar pelle, nel tentativo di riconquistare l’appeal perduto e dar battaglia al sempre più in auge e fermentato settore dei social network. Sei anni or sono nasceva in <<quel>> di Mountain View un progetto pronto a guerreggiare ad armi pari con il più blasonato Facebook. Ma nonostante i timidi ammiccamenti, gli utenti sembrano non aver creduto fino in fondo alle peculiarità distintive della piattaforma a firma Google, inondandola di critiche e di commenti a forte tratto negativo.

Il gigante americano non si arrende e, a conti fatti, sembra esser anzi convinto di poter giocare un ruolo di primo piano nel campo dei social network. Lo dimostra, in effetti, la mossa che la stessa Google è pronta a sciorinare a far data dal 24 gennaio prossimo, allorquando Google Plus sarà aggiornato e rivoluzionato in modo pressoché totale. Come la fenice, anche la piattaforma di Mountain View è pronta dunque a rinascere dalle proprie ceneri, partendo pur tuttavia da un tesoretto di non poco conto: i 25 milioni di utenti attivi. La cifra è risibile se rapportata alla controparte Facebook, ma rappresenta sicuramente un punto di partenza da non disperdere, in attesa di tempi migliori.

Google Plus si rivoluziona, insomma, e in tal senso la prima novità distintiva farà leva sui commenti. Lo spiega in un comunicato ufficiale Danielle Buckley, una manager ai vertici del social network griffato Google. I commenti rappresentano il motore portante del nuovo corso di Mountain View: in ossequio ad una implementazione ad-hoc, Google Plus eliminerà in automatico tutte quelle risposte considerate come off-topics e non attinenti alla discussione, vuoi perché fuorvianti o perché di bassa qualità (spam, richiesta di follower e via discorrendo). Secondo il dirigente di Google, questa mossa permetterà agli utenti di poter beneficiare di argomenti sempre interessanti, tenendo sempre bene a mente l’oggetto di discussione e con la possibilità di poter leggere anche tutto ciò che fa da contorno alla notizia (per l’appunto i commenti). L’obiettivo del nuovo-vecchio Google Plus è dunque presto detto: qualità piuttosto che quantità.

La seconda mossa del social network di Google farà leva sulla visualizzazione delle immagini: l’azienda americana ha completamente ripensato la visione delle foto, in ossequio alla possibilità di effettuare uno zoom delle stesse (anche tramite mobile) e anche una migliore ottimizzazione tra foto e spazi bianchi. Non trascurabile è anche la sezione Eventi, che a furor di popolo è stata reintrodotta su Google Plus: una mossa che permetterà agli utenti di creare e unirsi a eventi organizzati tramite il web.

Insomma, Google Plus è pronto a ripartire con ancor più vigore, spazzando via mestamente le voci legate ad un possibile flop od addirittura accantonamento del progetto. La revolucion è soltanto agli inizi, e vedremo se questi accorgimenti permetteranno a Google di guadagnare importanti fette di utenza in una partita, quella dei social network, dove Facebook continua a fare la voce grossa. Appuntamento dunque al prossimo 24 gennaio (martedì, ndr) per scoprire tutte le novità in serbo di Google.

via