Google Chrome non funziona su Windows 10? Ecco la soluzione ufficiale!

Da diversi giorni Google Chrome sembra avere qualche problema di stabilità sui sistemi operativi WIndows 10 e Linux, portando a dei crash improvvisi del browser.

Google ha annunciato di aver già trovato una soluzione al problema: su Windows 10 basta chiudere tutte le istanze di Chrome, riaprire il browser, aspettare circa cinque minuti e poi chiuderlo e riaprirlo di nuovo. Completando questa operazione Chrome scaricherà automaticamente un aggiornamento che risolverà il problema senza chiedere l’intervento da parte dell’utente.

Lato Linux la soluzione è praticamente analoga, con una differenza, è richiesto il coinvolgimento manuale da parte dell’utente seguendo i seguenti passaggi:

  • Chiudere Chrome
  • Dirigersi nella cartella con il profilo utente di Chrome, “.config/google-chrome”
  • Aprire la directory del profilo e cancellare i contenuti della sottodirectory Origin Trials (prestare particolarmente attenzione alla presenza di una directory chiamata 10.0.0.7
  • Cancellare il file Local State presente sempre nella directory del profilo
  • Riaprire Chrome, che ora dovrebbe funzionare correttamente

Nel caso in cui il problema continuasse a presentarsi, la soluzione estrema da adottare è quella di procedere alla disinstallazione e la successiva installazione del browser da zero. Pare che il problema sia dovuto alla piattaforma di test delle funzionalità sperimentale, Origin Trials. Pur trattandosi di una componente per uso sperimentale riservata agli sviluppatori, si tratta comunque di una una feature innestata di base nel browser di Google.

Fonte

Ultimi Articoli

Related articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui