Google, al via alla beta pubblica per Play Services e Gboard

Google, al via alla beta pubblica per Play Services e Gboard

Un colosso come Google deve essere sempre alla ricerca di nuovi tester per i propri servizi e le proprie app. Per questo l’azienda californiana ha deciso di dare a tutti la possibilità di aderire ai beta testing di Play Services e della tastiera Gboard sul proprio Play Store.

Il programma di beta testing integrato nel Play Store offre quindi la possibilità a tutti gli utenti di provare in anteprima le nuove funzionalità di un’applicazione.

Per tutti coloro che desiderano prendere parte alla beta di Google Play Services ricevendo quindi in anteprima gli aggiornamenti – e specialmente ricordandosi di tenere conto dell’eventualità di incappare in qualche bug – è possibile registrare la propria preferenza al seguente link.

Una volta eseguita l’iscrizione, dopo poche ore la versione dell’applicazione sul proprio dispositivo passerà dalla numero a 10.2 alla 10.5 e riceverà tutti i futuri aggiornamenti beta. Nel caso in cui un utente decida di ritornare alla versione stabile, basterà rettificare la registrazione al link sopracitato. Anche in questo caso, nel giro di qualche ora, l’applicazione tornerà automaticamente alla versione desiderata.

Anche per Gboard è valido lo stesso procedimento: è sufficiente disporre dell’applicazione installata sul proprio smartphone ed eseguire l’iscrizione al programma beta presso il seguente link. Anche in questo caso, il Play Store segnalerà la disponibilità di un aggiornamento, che attualmente porterà Gboard alla versione 6.1.