Facebook come mezzo di recupero password di altri siti e app

Facebook come mezzo di recupero password di altri siti e app

Il colosso Facebook non si accontenta di essere il primo social network al mondo, con quasi due miliardi di utenti attivi: è in costante evoluzione e, dopo l’implementazione dei bot nella sua chat Messenger, ora ha deciso di rendersi ancora più indispensabile per i suoi iscritti.

Secondo il Wall Street Journal, la società di Menlo Park è al lavoro su un nuovo strumento in grado di recuperare le password dimenticate di altri siti Web o applicazioni, permettendo anche di reimpostare i dati di accesso.

Un metodo alternativo all’attuale: oggi molti siti Web richiedono l’indirizzo e-mail o il numero di cellulare per inviare i dati necessari al recupero di un account. Questo tipo di verifica è considerato uno dei metodi più sicuri, anche se non completamente immune ad attacchi hacker.

La nuova tecnologia è indicata come “recupero delegato dell’account” e, come spiegato dall’ingegnere di Facebook Brad Hill al Wall Street Journal, funzionerà in una prima fase solo con i siti web, ma in seguito potrebbe essere esteso anche alle applicazioni.

L’azienda di Zuckerberg ha condiviso le specifiche dello strumento con tutti i siti che ne vorranno testare la tecnologia e sta collaborando con il sito per gli sviluppatori GitHub per sperimentarne le funzioni.